Primordia
Pop Culture

Blogtour: Recensione Primordia di J. A. Windgale

Ben ritrovati lettori nel blogtour di Primordia, siamo giunti al termine di questa avventura con l’ultima tappa: la recensione finale del romanzo, pronti a conoscere cosa ne penso?

Primordia

Primordia
  • Titolo: Primordia
  • Sottotitolo: L’Alleanza
  • Autore: J. A. Windgale
  • Prezzo cartaceo: 12,99€
  • Prezzo ebook: 2,99€
    Pagine: 278
  • Link di acquisto:Qui

Trama

Sono passati trent’anni da quando Venohr ha distrutto l’Alleanza e il mondo non ha ancora smesso di bruciare. Ombre calpestano la terra, sussurrano nel buio, trasformano la carne. E gridano. Fendra lo sa bene, è per questo che si è arruolata ad Asterya. Per combattere i mostri.

Ma essere un Aster non basterà a proteggerla dal dolore, perché l’oscurità si nasconde nei luoghi più impensati. Inizierà così un viaggio pericoloso al fianco dei compagni di una vita e imparerà che la verità è questione di punti di vista. Tra combattimenti e incantesimi, creature e trafficanti di magia nera, Fendra scoprirà che non tutto è come sembra e che non tutti possono essere salvati.

Primordia

Aveva ragione la mamma: i mostri non si nascondono nella notte. Sono attorno a noi. 
Camminano, mangiano, dormono. E urlano.

Primordia è il primo volume di una saga fantasy di quattro volumi. Nel primo capitolo L’alleanza, ci porta a conoscere un mondo fatto di luoghi incantati, di creature malvagie e dalla popolazione di cui vi abita in questi luoghi.

Il primo approccio di cui veniamo a conoscenza della storia è quello della nostra protagonista: Fendra. Fendra sin dalla tenera età ha avuto la s(fortuna) di conoscerli da più vicino, sono creature così malvagie da poter nascere dal nulla e che possono far di te uno di loro e vivere per sempre nell’ombra.

Queste creature sono le Morhn. Le Dhrek’Morhn sono dei mostri più potenti rispetto alle Morhn.

Fendra così decide di arruolarsi nell’accademia di Asterya per proteggere la sua famiglia e cittadini che vivono in quelle terre. La vita accademica è fatta di allenamenti, di insegnamenti, valori ma soprattutto conosce il valore dell’amicizia, grazie ai suoi compagni più fidati.

Qui Fendra conoscerà Wiliam principe di Beylot ed è l’unico Cavaliere di drago in carica; Hale un mago mentre Drewan un arciere.

Insieme partiranno nelle terre di Primordia per eliminare la minaccia da parte di una Dhrek’Morhn ha attaccato un villaggio e devono subito estinguere il contagio prima di essere troppo tardi.

La squadra di Asterya dovrà combattere sino all’ultimo, ci saranno perdite dolorose, incontri con stregoni, introdurre le loro abilità, ma soprattutto riusciranno a eliminare la minaccia presente nelle terre di Primordia?

Primordia

L’autrice ci pone il romanzo raccontato in prima persona da Fendra, che attraverso i suoi occhi e pensieri ci racconta per filo e per segno le vicende che si susseguono in Primordia e dei suoi amici.

Da questo punto di vista non mi è dispiaciuto scoprire attraverso uno dei protagonisti della storia, non tutti ci riescono ma questa volta l’intento è riuscito alla perfezione.

“Siamo ombre e luce,

Anime dimenticate

Che bruciano nelle tenebre”

In tutto il romanzo al di fuori della stessa storia, ho apprezzato l’accurata descrizione delle ambientazioni tipiche del fantasy con un tocco un po’ diverso dalle classiche ambientazioni per non parlare delle creature come le MorhnDhrek’Morhn, sono rimasta così affascinata da quel lato oscuro che le veste.

La scrittura del romanzo è scorrevole e piacevole, ricca di dialoghi che coinvolgono il lettore tanto da calarsi nello stesso personaggio. E’ un romanzo con un linguaggio semplice che non diventa mai complesso, è di facile comprensione e quindi adatto a tutti. Primordia non è il classico romanzo fantasy, tra l’altro è il primo dei tanti letti che non mi ha delusa e dietro ad ogni aspetto del romanzo si può notare lo studio approfondito e costante di ogni piccolo dettaglio partendo dai protagonisti, le ambientazioni ma anche dalle stesse creature. Sicuramente è un buon approccio per chi si avvicina a questa tipologia di romanzo e amerà sicuramente la fluidità della prosa.

Al fondo del volume potete trovare un glossario ricco di informazioni su tutti i personaggi, delle creature, dei luoghi e del mondo di Primordia.

In sintesi, Primordia è avventura, spontaneo e magico.


Un ringraziamento speciale a  J. A. Windgale per avermi omaggiata della copia digitale.

Sono Zeldaゼルダ,classe 1999, studentessa di Lingue e Culture Moderne. Amante di fumetti, manga, graphic novel. Gioco ad un po' di tutto, ma tendo a prediligere titoli retro e horror, psicologici e indie. I due titoli del cuore sono The Legend of Zelda e FFVII. Dal 2016 mi occupo di Appunti di Zelda uno spazio nerd dal punto di vista di una ragazza.

One Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.