Mastodon
photo 2023 07 26 12 32 47

Sanremo: la perla sulla Riviera dei Fiori | Cosa mangiare, cosa vedere e quali prodotti prendere

Sanremo, una delle gemme della splendida Riviera dei Fiori, è una città affascinante situata sulla costa occidentale dell’Italia. Famosa per il suo clima mite, i suoi meravigliosi giardini fioriti, il lusso e l’eleganza, Sanremo offre ai visitatori un’esperienza indimenticabile.

Con una storia che si perde nei secoli e una vibrante atmosfera contemporanea, questa città offre una fusione affascinante tra tradizione e modernità. Vediamo cosa vedere e fare durante una visita a Sanremo.

Sanremo: Cosa mangiare, cosa vedere e quali prodotti prendere

Cosa vedere a Sanremo?

Passeggiata sul Corso Imperatrice

Uno dei punti focali di Sanremo è il Corso Imperatrice dedicata alla zarina Maria Alexandrovna, una lunga e affascinante via pedonale. Questa passeggiata è costeggiata da palme, boutique di alta moda, ristoranti, bar e caffè alla moda.

È il luogo ideale per fare shopping, gustare prelibatezze locali e passeggiare godendosi l’atmosfera vivace della città. Durante la primavera, il Corso Imperatrice si riempie di colori grazie alla fioritura dei bougainvillea, rendendo la passeggiata ancora più suggestiva.

Chiesa Russa Ortodossa

Questa straordinaria chiesa ortodossa è un esempio unico di architettura russa in stile bizantino a Sanremo ed è una tappa interessante per gli appassionati di storia e cultura. Costruita nel 1912 dalla comunità russa ospita cinque cupola di cui quella centrale alta 50 metri e all’interno puoi trovare due icone del Salvatore e della Madonna e in più nella cripta riposano i corpi dei reali di Montenegro.

Casinò di Sanremo

Fondato nel 1905, il Casinò di Sanremo è un’icona di lusso e intrattenimento. Questo elegante edificio in stile Liberty è stato uno dei primi casinò ad aprire in Europa ed è stato frequentato da aristocratici, artisti e celebrità nel corso degli anni. Anche se non siete giocatori, una visita al Casinò di Sanremo vale comunque la pena per ammirare l’architettura e respirare l’atmosfera di glamour e storia che pervade il luogo.

Il Porto Vecchio

Situato nella parte occidentale della città, il Porto Vecchio è un pittoresco porto turistico circondato da case colorate e ristoranti di pesce fresco. Qui potete osservare le barche da pesca tradizionali e le barche a vela eleganti, mentre gustate piatti deliziosi a base di frutti di mare. Il Porto Vecchio è anche un ottimo posto per fare una passeggiata serale e godersi il tramonto sulla Riviera.

Forte di Santa Tecla

In zona Porto Vecchio trovate il forte di Santa Tecla, costruito nel 1796 dalla Repubblica di Genova per controllare il paese, infatti l’artiglieria è rivolta verso il centro anziché nella direzione del mare. In seguito passò dall’essere una caserma a un carcere, oggi invece è un luogo che fa parte del comune e ospita mostre ed iniziative culturali.

La Pigna

Uno dei quartieri più antichi e più vecchi d’Europa dopo Genova è La Pigna, una zona caratterizzata da strade strette, scalinate e case in pietra. Perdetevi tra i vicoli e scoprite piccole piazze nascoste. La Pigna è il luogo ideale per immergersi nell’atmosfera autentica di Sanremo e ammirare gli edifici storici ben conservati.

Giardini di Villa Ormond e Villa Nobel

Sanremo è famosa anche per i suoi giardini incantevoli. Due delle opzioni più interessanti sono i Giardini di Villa Ormond e i Giardini di Villa Nobel. Entrambi offrono una splendida varietà di piante esotiche, fontane, statue e una vista panoramica sulla città e sul mare. Sono luoghi perfetti per una passeggiata rilassante e per immergersi nella natura rigogliosa.

Teatro Ariston

Il Teatro Ariston è un altro simbolo importante di Sanremo ed è famoso per aver ospitato il Festival della Canzone Italiana di Sanremo. Questo festival è uno degli eventi musicali più noti in Italia e ha lanciato numerose carriere di artisti nel corso degli anni. Anche se non visitate la città durante il festival, è comunque possibile ammirare l’esterno del teatro e respirare un po’ dell’entusiasmo che caratterizza questa celebre manifestazione.

Le spiagge

Naturalmente, una visita a Sanremo non sarebbe completa senza godersi le sue splendide spiagge. Le spiagge qui offrono acque cristalline e sabbia fine, rendendole il luogo ideale per rilassarsi, prendere il sole e fare una nuotata rinfrescante.

Cosa mangiare a Sanremo?

Cosa si mangia nella città dei fiori? La Burrida, in dialetto ligure significa pesce a tocchetti ed una zuppa a base di prodotti ittici come stoccafisso, grongo, palombo, moscardini e triglie ed aromatizzata con capperi, olio di oliva, pinoli e funghi. Ovviamente è una zuppa diffusa in tutta la Liguria e a seconda della zona potrai assaggiarla in modo differente.

Indimenticabili Pansoti borragine e pesto, Coniglio alla Sanremese con coniglio umido, olive taggiasche noci, cipolle, aromi, annaffiando la carne tradizionalmente col Vermentino. Puoi provare in questa zona lo Stoccafisso, preparato con patate in casseruola, ricetta prevalentemente di origine marinaresca. Prova anche il gambero rosso, una delizia da provare crudo o cucinato il sale o appena scottato con pasta. La Torta Verde, una torta salata con ripieno di riso e verdure di stagione; Le Trennette al pesto da non farsi scappare!

Bagnun d’anciue, è una zuppa di pomodoro e acciughe che si mangia con galletta secca da marinaio. Era uno dei pasti principali a bordo delle lampare e dei leudi (barche a vela latina); Sardenaira, una focaccia ligure tipica della città di Sanremo, condita con pomodori, acciughe, capperi e olive.

Come dolci invece prova i Baci di Sanremo, realizzati a base di pasta di nocciole con una mousse al cioccolato; prova la Torta de Ciavai, aromatizzato con curaçao e a base di zabaione e panna montata; Stroscia di Pietrabruna, di cui prende il paesino il nome, si tratta di un dolce a base di olio evo di taggiasca, farina e zucchero.

Per i vini invece il Vermentino, ricavato da un vitigno a bacca bianca semi-aromatico tutelato dalla DOC Riviera Ligure di Ponente; Il Pigato, tutelato dalla DOC Riviera Ligure di Ponente giunse in Liguria dalla Grecia al tempo del Medioevo, da una delle colonie genovesi nell’Egeo. Il Rossese di Dolceacqua, protetto anch’esso da DOC Riviera Ligure di Ponente.

Come si raggiunge Sanremo?

  1. In aereo: Se arrivi dall’estero o da una città lontana, puoi prendere un volo per l’aeroporto più vicino, che è l’Aeroporto di Nizza-Côte d’Azur (NCE) in Francia. Da Nizza, puoi prendere un treno o un autobus per raggiungere Sanremo, che si trova a circa 60 chilometri di distanza.
  2. In treno: Sanremo è ben collegata alla rete ferroviaria italiana. Puoi prendere un treno per Sanremo da varie città italiane come Milano, Torino, Genova o Roma. Le stazioni ferroviarie di Sanremo sono ben posizionate in centro città, quindi una volta arrivato, sarai comodamente vicino a molti punti di interesse.
  3. In autobus: Esistono servizi di autobus che collegano Sanremo ad altre città italiane e internazionali. Puoi verificare le linee degli autobus disponibili e gli orari per organizzare il viaggio in base alle tue esigenze.
  4. In auto: Se preferisci guidare, puoi raggiungere Sanremo in auto. La città è servita dalla strada statale SS1 Aurelia, che corre lungo la costa ligure. Dovrai seguire le indicazioni per Sanremo e considerare il traffico e il parcheggio, soprattutto durante i periodi di alta stagione turistica.
  5. In bicicletta: Sanremo e la regione circostante offrono alcune belle strade panoramiche per gli appassionati di ciclismo. Se sei un ciclista avventuroso, potresti considerare questa opzione.

Conclusione

Sanremo è una destinazione affascinante che combina in modo unico storia, cultura, natura e svago. Con un’atmosfera raffinata e una varietà di attrazioni, questa città vi affascinerà a ogni passo. Quindi, se avete intenzione di visitare la Riviera dei Fiori, assicuratevi di includere Sanremo nella vostra lista dei luoghi da esplorare.

Conoscevate Sanremo? Scopri la rubrica Cosa e Dove Mangiare, seguimi sulla pagina Facebook per essere aggiornati su tutte le novità della pagina o in alternativa puoi trovarmi su Instagram e Twitter.

Scopri gli altri articoli su Genova e d’intorni:

Sono Frederick e dal 2013 gestisco il blog chiamato Appunti di Zelda. Scrivo di ricette, libri e di viaggi con occhio principalmente legato ai piatti e tipici locali di ogni luogo che visito. Sono anche un'amante della birra e bevo troppi caffè e infusi, oltre a curiosare tra scatti e studiare diverse tipologie di cucine. Heinz Beck diceva che la cucina non è mangiare. È molto, molto di più. Cucina è poesia. Per me la cucina è ben oltre le apparenze, è un gesto d'amore e così nascono le mie ricette insieme a tutte le foto correlate.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.