5 libri di cucina da regalare per Natale

5 libri di cucina

Ho pensato di creare un articolo su 5 libri di cucina da regalare per Natale. Ma non è la classica guida dei regali con i ricettari da regalare o da avere in dispensa, sono libri differenti, che parlano di storie e di cucina.

Scopriamoli insieme in questo articolo.

5 libri di cucina da regalare per Natale

I 3 Libri di Anthony Bourdain

Il viaggio di un cuoco

Anthony Bourdain, famoso chef francoamericano che lavora a New York, parte per una serie di viaggi alla ricerca del pasto perfetto. “Pasto” e non “cibo” perfetto, perché l’autore è interessato all’insieme dell’esperienza gastronomica di cui il cibo è solo una delle componenti. La ricerca culinaria diventa pretesto per una serie variegata di racconti il cui tono va dal reportage, alla rêverie trasognata. Il ritmo incalzante sembra quello di una cucina chiassosa. Non mancano informazioni di background sui luoghi visitati. Ma anche quando parla di persone o di città, l’autore sembra descrivere delle pietanze: come in un libro di gastronomia, c’è una predilezione per i sostantivi concreti, le descrizioni visive e il linguaggio vernacolare.

Link di acquisto Qui

Kitchen Confidential 

Dopo una gioventù dissipata, all’insegna di droghe e contestazione, Bourdain diventa uno dei cuochi più famosi di New York. Questo libro è il racconto di un’avventura culinaria, uno sguardo dietro le quinte che rivela gli orrori della ristorazione, gli ideali traditi e quelli realizzati. L’autore offre al lettore agghiaccianti informazioni su quanto accade all’interno di una cucina (anche quella dei ristoranti più famosi), ma nonostante gli avvertimenti più minacciosi ricorda che il nostro corpo non è un tempio ma un parco-divertimenti e non dobbiamo condannarlo a una vita di rigore e castità alimentare.

Link di acquisto Qui

Avventure agrodolci 

In questa raccolta di articoli comparsi su riviste quali “Gourmet” e “Rolling Stone” e su quotidiani come il “Los Angeles Times”, Bourdain guarda il mondo da questa sua nuova situazione di “esiliato” dalle cucine.

Gran parte degli articoli è sui toni del precedente “Kitchen Confidential”: la fauna di desperados multietnici che popola le cucine di New York, le bevute dopo il turno serale, le atmosfere chiassose e sanguigne, l’epico attaccamento dei cuochi alla loro vita sfasata.

Gli scritti sulle cucine di New Mothafuckin’ York City sono quelli in cui Bourdain dà il meglio di sé: si va dalla guida ai migliori “deli” di New York, con tanto di indirizzo, descrizione dei piatti e del servizio; all’elogio dell’immigrazione clandestina, di messicani, ecuadoriani e caraibici, che fornisce così tante valide braccia al mondo della ristorazione, molto meglio degli studentelli bianchi, freschi di scuola professionale; alla spiegazione del gergo di cucina.

Link di acquisto Qui

Ricette immorali  di Manuel Vázquez Montalbán

Un trattato eno-gastronomico-sessuale ideato dal romanziere creatore del detective-gourmet Pepe Carvalho. 62 ricette studiate per suscitare un buon risultato per coppie di ogni tipo e assortimento. Ogni ricetta è accompagnata da un breve commento.

Non si sa di nessuno che sia riuscito a sedurre con ciò che aveva offerto da mangiare; ma esiste un lungo elenco di coloro che hanno sedotto spiegando quello che si stava per mangiare…”

Manuel Vazquez Montalban, ideatore del detective-gourmet Pepe Carvalho, è qui in veste di autore di un trattato eno-gastronomico-sessuale che si prefigge di tracciare l’identikit del partner ideale con il quale dividere tavola e alcova. Ecco così 62 ricette di alta cucina, tutte assolutamente realizzabili e accompagnate da un breve commento che stabilisce un rapporto di complicità con il lettore nell’atto “criminoso” della conquista amorosa.

Link di acquisto Qui

La cucina del buon gusto di Simonetta Agnello Hornby e Maria Rosario Lazzati

“Brillat-Savarin è stato per noi una scoperta recente. Avevamo già deciso di scrivere un libro di cucina per esprimere la profonda gioia che ci dà il cucinare e il grande conforto che ne abbiamo tratto vivendo all’estero. Volevamo celebrare la gastronomia e i piaceri dei sensi che si incontrano nel preparare il cibo, nel servirlo e nel mangiarlo.

Cucinato, condiviso, consumato da soli, regalato; occasione d’incontro, simbolo di appartenenza a gruppi e a religioni, nutrimento del corpo e della psiche, il cibo è potentissimo antidoto contro l’isolamento e la tristezza. Ce ne siamo rese conto quasi per caso.

Rosario, da bambina, nella cucina di casa si incantava a osservare la trasformazione degli ingredienti in pietanza; da adulta, all’estero, cucinava per mantenere la propria identità e ha cominciato ad apprezzare dettagli che danno piacere, come organizzare e riordinare la dispensa, fare la spesa nei mercati del quartiere e cucinare con i fiori del terrazzo. Molte alunne della sua scuola di cucina londinese frequentano i corsi da anni, perché hanno imparato che cucinare aiuta a stare meglio.

Simonetta, cuoca per tradizione familiare e per necessità, ha sperimentato attraverso le vicissitudini della vita il valore catartico della cucina. Per lei, la cucina e la tavola, oltre a essere elementi fondamentali dell’esistenza, costituiscono un trionfo dei sensi, della bellezza e dell’ospitalità.”

Link di acquisto Qui

Afrodita. Racconti, ricette e altri afrodisiaci  di Isabelle Allende 

“Mi pento delle diete e di tutte le occasioni di fare l’amore che ho lasciato correre…” Isabel Allende conosce il gusto lieve e giocoso della vita. La troviamo alle prese con il mondo della cucina, tempio del piacere dei sensi e anticamera del “piacere dei piaceri”. In un invito alla gioia dietro il grembiule, un gioco per nutrirsi e inebriarsi senza prendersi troppo sul serio.

Dalla salsa corallina alle pere ubriache, dall’habanera di gamberi all’insalata delle odalische, dalla zuppa scacciapensieri alle ciliegie civettuole: un patrimonio di ricette piccanti e spiritose condite con le spezie dell’ironia.

“Dopo aver fatto un paio di giri completi nel mondo degli afrodisiaci, scopro che l’unica cosa che davvero mi eccita è l’amore. E allora dedico queste divagazioni erotiche agli amanti che giocano e, perché no?, anche agli uomini spaventati e alle donne malinconiche…

Non posso separare l’erotismo dal cibo e non vedo nessun buon motivo per farlo; al contrario, ho intenzione di continuare a godere di entrambi fino a quando le forze e il buon umore me lo consentiranno. Da qui nasce l’idea di questo libro, un viaggio senza carta geografica attraverso le regioni della memoria sensuale, là dove i confini tra l’amore e l’appetito a volte sono talmente labili da confondersi completamente.”

Link di acquisto Qui

Atlante di geogastronomia. Ediz. illustrata di Martina Liverani

Ridisegnare il mondo partendo dal cibo. Una nuova geografia della cucina e delle abitudini alimentari, per scoprire un linguaggio universale che unisce più che dividere.

Link di acquisto Qui


Spero che i miei consigli su questi 5 libri di cucina da regalare per Natale, possano esservi d’aiuto. Avete letto o visto questi libri?

Scopri anche 6 libri per avvicinarsi al mondo degli infusi e delle tisane.

Pubblicato da Zelda

Sono Zeldaゼルダ,classe 1999, studentessa di Lingue e Culture Moderne. Amante di fumetti, manga, graphic novel e della cucina. Gioco ad un po' di tutto, ma tendo a prediligere titoli retro e horror, psicologici e indie. I due titoli del cuore sono The Legend of Zelda e FFVII. Dal 2013 mi occupo di uno spazio dove parlo di tutte le mie passioni.

Una risposta a “5 libri di cucina da regalare per Natale”

  1. consigli interessanti, conoscevo i libri di anthony bourdain. ma gli altri no, l’ultimo è uscito quest’anno?

I commenti sono chiusi.