Poirot Sul Nilo
Libri e Fumetti

Un anno con Agatha Christie – Recensione Poirot Sul Nilo

Buon lunedì lettori! Come state? Il primo libro dedicato all’evento di Un anno con Agatha Christie si tratta del secondo libro ambientato in Egitto, gli altri sono La Domatrice e Non c’è più scampo. Per questa prima tappa estiva la scelta è ricaduta su Poirot sul Nilo. Pronti a scoprire cosa ne penso?

Poirot Sul Nilo di Agatha Christie

Poirot Sul Nilo
  • Titolo: Poirot Sul Nilo
  • Autore: Agatha Christie
  • Editore: Mondadori
  • Genere: Giallo
  • Pagine: 367
  • Prezzo Cartaceo: € 11,00
  • Prezzo Ebook: € 7,99
  • Link di acquisto: Qui

Il destino ha riunito un eterogeneo gruppo di viaggiatori sul lussuoso battello da crociera Karnak, in navigazione sul Nilo.

Tra di essi la personalità dominante è senz’altro rappresentata dall’affascinante Linnet Ridgeway, la ragazza più ricca d’Inghilterra, abituata a essere sempre al centro dell’attenzione.

Attorno a lei gravitano un fidanzato respinto e diversi accaniti ammiratori che se ne contendono i favori. Ciascuno dei personaggi ha però una sua storia e un suo segreto da custodire, accuratamente nascosto sotto un’inappuntabile facciata di rispettabilità e di perbenismo.

Fra i turisti c’è anche Hercule Poirot, una volta tanto in vacanza, ma anche in questa occasione il suo ozio è destinato a durare poco. Nel giro di poche ore, infatti, a bordo del Karnak si consumano ben due delitti, e la tranquilla crociera si trasforma in una disperata caccia ad un assassino diabolicamente astuto.

Poirot Sul Nilo

Recensione Poirot Sul Nilo

On ne prend pas les mouches avec le vinaigre.*

Bene bene, in pochi sanno che amo i gialli ma sopratutto faccio parte di quella cerchi di persone che ama il mondo di Agatha Christie e del signor Poirot (nulla da togliere al buon Holmes, eh) , leggere nuovamente qualcosa della Christie a distanza di un paio di anni è sempre bello.

Unpopular opinion: è un romanzo, anzi sono i tre romanzi che sconsiglio di leggere in piena estate e soprattutto negli ultimi giorni dell’estate.

Fatta questa premessa e quella di non veder l’ora che esca il film anche il sequel de Assassinio sull’Orient Express con Branagh nei panni di Poirot, possiamo aprire la danze con il parlarvi del romanzo.

Fortunato? Io lavoro solo con la materia grigia, la fortuna la lascio agli altri

Le prime cento pagine sono una scoperta dei personaggi e dei retroscena affinché possano collegare l’assassino. Quindi da questo punto di vista non vi saranno nessun colpo di scena, azione o quanto vi aspettate dalla Christie e dai suoi romanzi, ma vi regala un’ambientazione unica e fantastica nel suo genere, tanto da coinvolgere il lettore insieme ai suoi personaggi ad ammirare le bellezze che regala l’Egitto e il Nilo.

Il libro in generale procede lentamente come una vacanza su una crociera, quindi non vi aspettate che gli omicidi vengano commessi subitissimo anzi, il fulcro principale che porta all’indovinare all’assassino è la lentezza. Avete tutto il tempo di capire chi è il colpevole e non vi aspettate di trovarlo così facilmente se non prestate attenzione ai dettagli!

Non lasciare che il male entri nel tuo cuore perché lì vi farà la sua dimora.

Nonostante abbia abbandonato la Christie negli anni, sono riuscita a indovinare l’assassino e solo i libri della signora del giallo mi coinvolgono così tanto da finirli in giornata senza distrarmi dalla narrazione.

Parlando dello stile di Agatha Christie è il classico stile narrativo che si trova nei gialli, scorrevole, fluido e piacevole alla lettura e ricca di colpi di scena e informazioni utili per arrivare alla conclusione del romanzo e scovare l’assassino.


Un ringraziamento speciale a Mondadori per avermi omaggiata della copia digitale Poirot Sul Nilo e Bea di Eynys Paolini Books per avermi coinvolta nell’evento. Qui trovate in allegato la presentazione dell’evento in occasione dei 100 dell’investigatore più frizzante Poirot.

*Noi non prendiamo le mosche con l’aceto

Poirot Sul Nilo

Sono Zeldaゼルダ,classe 1999, studentessa di Lingue e Culture Moderne. Amante di fumetti, manga, graphic novel. Gioco ad un po' di tutto, ma tendo a prediligere titoli retro e horror, psicologici e indie. I due titoli del cuore sono The Legend of Zelda e FFVII. Dal 2016 mi occupo di Appunti di Zelda uno spazio nerd dal punto di vista di una ragazza.