Sara Foti Sciavaliere
Interviste

Interview Tour: Intervista a Sara Foti Sciavaliere autrice di L’altra metà del mio cielo

Buon pomeriggio lettori, per la sezione interviste d’autore, l’ospite di questo nuovo appuntamento è Sara Foti Sciavaliere autrice del nuovo romanzo L’altra metà del mio cielo, uscito il 22 giugno. Scopriamo cosa ci ha rivelato l’autrice in questa nuova intervista.

L’altra metà del mio cielo di Sara Foti Sciavaliere

l'altra metà del mio cielo
  • Titolo: L’altra metà del mio cielo
  • Autore: Sara Foti Sciavaliere
  • Casa Editrice: Little Black Dress
  • Pagine: 120
  • Prezzo e-book: 2,99 €
  • Data di uscita: 22 giugno 2020
  • Link di acquisto: Qui

Trama: Eliana è pragmatica, con i piedi ben piantati a terra e poco incline al romanticismo, ma si impegna a rendere indimenticabile il giorno del Sì.. degli altri! Eliana è infatti una wedding planner.

Il suo capo la rimprovera di essere fredda e inflessibile come l’acciaio, ma non sa che qualcuno in realtà ha fatto breccia nel suo cuore:

Luca Ferraro, l’amministratore della Tenuta Corterossa, una scenografica masseria resort nel Salento, ambita location di matrimoni. È così che Eliana l’ha conosciuto ed è scattato subito il feeling, ma sono solo amici, anche se ultimamente per lei non è più così…

E se arrivasse un’altra donna nella vita di Luca? Il destino fa entrare in scena la futura sposa Silvia Leucci, bellissima e sexy. Ed è subito sfida: in primo luogo Silvia vuole un matrimonio da organizzare in due mesi ─ un incubo! ─ e poi è l’ex che aveva lasciato una spina nel cuore di Luca. La situazione sembra sfuggirle di mano: un matrimonio annullato e la futura sposa tra le braccia di Luca. Non potrebbe andare peggio. O forse sì… A Eliana non resta che fare arrivare la sposa all’altare e chiudere con quel matrimonio da incubo che ha mandato gambe all’aria la sua vita

Sara Foti Sciavaliere

Intervista a Sara Foti Sciavaliere


Benvenuta Sara Foti Sciavaliere su Appunti di Zelda, presentati brevemente ai nostri lettori.

Grazie a te, per lo spazio sul tuo blog.
Che dirvi di me? Sto cercando di entrare a piccoli passi nel mondo degli scrittori. Sono una giornalista pubblicista e una blogger, quindi la scrittura è una costante per me, un importante strumento di comunicazione.

Ma sono anche una lettrice accanita dedita all’acquisto convulsivo di libri, molti di più di quello che in realtà ho il tempo di leggere, visto che sono spesso in giro per lavoro, essendo una guida e un’accompagnatrice turistica, forse una forma di nomadismo professionale che rispecchia una vita vagante nel Sud Italia, per varie ragioni, ho vissuto tra Calabria, Sicilia e Puglia: sono una terrona DOC!

Quando è nata in te la passione per la scrittura?

Tenevo una penna in mano già quando sapevo appena tracciare qualche parola copiandola dai giornali, la scrittura mi affascina da sempre e in fondo la esercito da tempo, a parte i racconti che si accumulavano nel cassetto, scrivevo di tutto.

I primi racconti, un po’ favoleggiati, credo risalgano all’ultimo anno di scuole elementari, mi divertivo perfino a fare le illustrazioni e improvvisare una specie di rilegatura.

Come nasce l’idea di “L’altra metà del mio cielo”?  Su cosa ricade la scelta di ambientare un romanzo nel Salento?

Era un periodo in cui ero fissata con il wedding planning, avevo perfino acquistato delle guide sull’organizzazione dei matrimoni, perché stavo ragionando sul fatto di voler tentare quella strada professionale, anche se come la mia protagonista sono “anti-matrimonio”.

Stavo comunque fantasticando un po’ sulla faccenda ed ho iniziato a scrivere degli stralci, neanche consequenziali, piuttosto dei frammenti buttati lì, in apparenza casuali, poi ha iniziato a prendere forma l’idea di scrivere una storia, qualcosa di fresco, frizzante e lo sfondo del Salento si è inserito da sé.

Vivo in questa terra da quasi 13 anni e mi sento salentina, negli ultimi anni poi è diventata location anche di matrimonio celebri e altisonanti, quindi dato il tema mi sembrava il posto perfetto.

Come nascono i personaggi principali di questa storia?

Per caso, come tutta la trama. Confesso però che per caratterizzarli e renderli più verosimili possibili ho attinto da persone vicine, perfino da me stessa, per esempio la mia “allergia” all’idea del matrimonio o l’orticaria da stress, invece i riferimenti alle canzoni di Ligabue sono la passione di un mio amico, e l’amica della protagonista, la flower designer Mariella, beh… sarà un caso che la mia amica di lunga data si chiami Mariella, ha fatto un periodo da apprendista da una fioraia e si diverte a preparare dolci?!

Definisci in tre aggettivi “L’altra metà del mio cielo”:
Ironico, frizzante, autentico.

Scegli la tua citazione preferita del romanzo:

«Ogni volta si pentiva di non aver espresso il suo desiderio quella notte che aveva visto una stella cadente. Poi rideva di sé. Era stupidamente innamorata e nessuna stelle poteva salvarla dal guaio in cui si era cacciata.»

Quali sono i tuoi prossimi progetti per il futuro, se puoi rivelarci qualcosa!

È qualche settimana che sono un po’ bloccata ma stavo lavorando su un paio di storie: un contemporaneo ambientato tra il mondo della pubblicità e la moda; è uno storico (genere che amo particolarmente) che ritrova il Salento come sfondo, o meglio la Terra d’Otranto dell’Ottocento.

Posso dire che uno è in uno stadio di scrittura molto più avanzato, mentre per l’altro sono ancora un una fase embrionale e di studio. Incrocio le dita, perché ho il grosso difetto di non scrivere con costanza, posso rimanere ferma per mesi con le idee che pulsano in testa aspettando che mi decida a scrivere.

Ringrazio Sara Foti Sciavaliere per la disponibilità.


Trovate la recensione di L’altra metà del mio cielo di Sara Foti Sciavaliere Qui.

Sono Zeldaゼルダ,classe 1999, studentessa di Lingue e Culture Moderne. Amante di fumetti, manga, graphic novel. Gioco ad un po' di tutto, ma tendo a prediligere titoli retro e horror, psicologici e indie. I due titoli del cuore sono The Legend of Zelda e FFVII. Dal 2016 mi occupo di Appunti di Zelda uno spazio nerd dal punto di vista di una ragazza.