Cursed
Libri e Fumetti

Review Party: Cursed di Frank Miller e Thomas Wheeler

Ben ritrovati lettori, ieri vi ho parlato della tappa di Cursed legata a Merlino, mentre oggi vi parlo del libro e colgo l’occasione di parlarvi anche della serie tv.

Cursed
  • Titolo: Cursed
  • Autore: Frank Miller e Thomas Wheeler
  • Editore: Mondadori
  • Data di Pubblicazione: 29 Ottobre 2019
  • Pagine: 384
  • Prezzo: 25,00€
  • Link di acquisto: Qui


Nimue è cresciuta come un’emarginata. Il suo legame profondo con la magia oscura spaventa tutti gli abitanti del villaggio di druidi in cui è cresciuta e lei non desidera altro che partire… Fino a quando la sua gente viene massacrata dai Paladini Rossi e il destino stesso di Nimue cambia per sempre. Incaricata dalla madre morente di riportare un’antica spada a un leggendario stregone, Nimue diviene l’unica speranza del suo popolo. La sua missione non lascia spazio alla vendetta, ma intanto il suo potere cresce e con esso il suo desiderio di rivalsa.

Nimue inizia così a far squadra con un affascinante mercenario di nome Artù e con il popolo in fuga dei Fey provenienti da tutto il regno. Lei impugna la spada destinata all’unico vero re, affrontando i paladini e gli eserciti di un tiranno corrotto.
Nimue combatte per riunire la sua gente, vendicare la sua famiglia e scoprire cos’ha in serbo per lei il destino. Ma forse la risposta la troverà proprio sul filo di una lama.


Recensione libro Cursed

Partiamo con il dire che le illustrazioni sono il punto forte del libro e sono state realizzate da Frank Miller. Per chi non segue e non fosse appassionato di fumetti, dalla matita di Miller nascono alcuni numeri fondamentali e principali del mondo DC e Marvel: Cavaliere Oscuro, Daredevil, alle grahic novel Sin City, RoboCop e 300.

Conosciamo Nimue – nel Ciclo Arturiano, Nimue è il nome della Dama del Lago, colei che dona a Artù la spada di Excalibur, protagonista di Cursed, una ragazzina cresciuta come un’emarginata. Il suo legame profondo con la magia oscura spaventa tutti gli abitanti del villaggio di druidi in cui è cresciuta e lei non desidera altro che fuggire dal villaggio… Fino a quando la sua gente viene massacrata dai Paladini Rossi e il destino stesso di Nimue cambia per sempre. Viene incaricata dalla madre morente di riportare un’antica spada a un leggendario stregone, Nimue diviene l’unica speranza del suo popolo.

Cursed

La storia ruota intorno al personaggio femminile di Nimue e alla sua forza e coraggio, mentre la narrazione viene stesa attraverso un linguaggio didascalico e pari a quello televisivo. Si perde così la narrazione dell’essere un libro per ragazzi e un romanzo fantasy.

Nonostante sia un romanzo dai tratti Young Adult, in alcuni passaggi viene avvolto da alcune scene e linguaggio leggermente violento attraverso le illustrazioni di Miller. Una mossa veramente efficacie e ben realizzata che non risulta fastidioso alla lettura del lettore, ma svolge l’effetto contrario quello di incuriosire la lettura.

Quanto riguarda i personaggi sono ben caratterizzati ma dal punto di vista del carattere sono leggermente piatti. Nimue ha un comportamento da menefreghista ma allo stesso tempo è una forza della natura, proprio per questo spesso la porta in situazioni pericolose. Posso dire che i villain sono pazzeschi parte per qualche nota dolente che ho trovato lunga la narrazione? Partiamo dal principio, gli antagonisti, i Paladini Rossi sono ambigui e misteriosi. Vengono spiegati i motivi delle loro azioni e la loro filosofia che ricordano gli inquisitori che fanno da giudice giuria e carnefice, chiunque si opponga e diverso da loro e alle leggi della loro chiesa.

La magia e gli incantesimi ci sono ma sono stati sviluppati male. Nimue riesce a padroneggiare la magia perché è la Prescelta, ma non vi è nessun approfondimento sull’origine dei suoi poteri. Se i personaggi vengono descritti per bene, non vi è la stessa cosa per i luoghi che spesso sono citati nei dialoghi dei personaggi e che mettono in difficoltà il lettore a entrare nel pieno nell’ambientazione di Cursed.

Con una trama interessante, le illustrazioni meravigliose di Frank Miller e linguaggio originale, Cursed risulta un buon fantasy con qualche piccola pecca dovuta al fatto che Tom Wheeler l’ho conosciuto come sceneggiatore piuttosto che scrittore.

Cursed

Recensione Serie Tv Cursed

Nella serie tv i personaggi vengono presentati meglio e sicuramente non ho apprezzato il ruolo di Artù all’interno della serie. Ma la conclusione con un cliffhanger di un finale aperto per una nuova stagione – che sia l’ultima e fatta decente- e differenziati dal libro. Cursed contiene tutti gli elementi portanti del fantasy: una protagonista-eroina, antagonista, elemento magico e gli aiutanti e compagni di viaggio.

Costumi, fotografia e scenografia sono la fine del mondo. I costumi sono ben realizzati come quelli dei vichinghi o quelli dei Paladini Rossi o i campi Fey.

Mentre per il cast come qualcuno direbbe “Adddorooh”. Gli attori che ho amato principalmente sono Katherine Langford, nei panni di Nimue che calza a pennello nel ruolo affidato e con quei blu come l’oceano, mi hanno stregato tutto il tempo e per concludere vogliamo parlare di Daniel Sharman? – Chi si ricorda di Teen Wolf è una brava persona – con il suo ruolo del Monaco Piangente, è stato bravissimo nonostante abbia poche battute, la sua performance è stata eccellente.

Quindi se dovessi scegliere tra il libro e la serie tv, direi che preferisco la seconda.

“SPAZIO FANGIRL”

Cursed

Un ringraziamento speciale a Mondadori per avermi omaggiata della copia digitale di Cursed e Ylenia di Cronache di Lettrici Accanite per avermi coinvolta nell’evento.

Sono Zeldaゼルダ,classe 1999, studentessa di Lingue e Culture Moderne. Amante di fumetti, manga, graphic novel. Gioco ad un po' di tutto, ma tendo a prediligere titoli retro e horror, psicologici e indie. I due titoli del cuore sono The Legend of Zelda e FFVII. Dal 2016 mi occupo di Appunti di Zelda uno spazio nerd dal punto di vista di una ragazza.