Libri e interviste

4 nuovi libri di cucina da portare in vacanza

Un nuovo appuntamento dedicato ai consigli di libri. In questo nuovo articolo vi consiglio 4 nuovi libri di cucina da portare in vacanza. Manuali, saggi e ricettari per gli amanti del genere non sono da tralasciare, per questo motivo, vi consiglio nuovi titoli da acquistare per questa estate che si sente più di tutte quest’anno!

4 nuovi libri di cucina da portare in vacanza

Torte – 40 dessert eccezionali di Christophe Felder , Camille Lesecq

4 nuovi libri di cucina da portare in vacanza

Le torte moderne, con il loro gioco di consistenze, gusti e colori, offrono al pasticciere l’occasione per sfoggiare non solo la sua abilità tecnica nell’assemblare i tanti componenti diversi, ma anche per mettere in mostra un’estetica altamente personale. Destreggiarsi tra le innumerevoli combinazioni di ingredienti, stampi, inserti e decori diventa più facile con la guida esperta di maestri pasticcieri come Christophe Felder e Camille Lesecq.

In questo libro presentano oltre 40 torte scenografiche. Raggruppando le ricette per stagione, mettono ordine nella scelta delle materie prime, focalizzando su quelle al top nei vari momenti dell’anno. Ogni creazione è accompagnata da più fotografie in modo da documentare non solo l’aspetto finale, ma anche la sezione al taglio. In più, utilissime illustrazioni offrono un aiuto visivo per l’assemblaggio.

Gli autori si distinguono per una spiccata abilità nel rinnovare le combinazioni di gusti consolidati e rendere intriganti quelle più audaci. Pere e cioccolato, mele e cannella, fragole e panna: Felder e Lesecq offrono interpretazioni fresche nelle ricette e nelle presentazioni. Torrone e frutti esotici, prugne e cioccolato, agrumi e mascarpone: con gli abbinamenti più arditi sono altrettanto convincenti.

Questi dessert splendidi sono adatti alle tante occasioni di festa che scandiscono l’anno. Belli, gustosi e creativi, saranno sempre d’effetto.

Puoi acquistare il volume su Amazon

Mortaio & Pestello di Maria Silvia La Luce

4 nuovi libri di cucina da portare in vacanza
4 nuovi libri di cucina da portare in vacanza

Sapori incredibili, ingredienti che ispirano e tecniche semplici per imparare a padroneggiare mortaio e pestello. È questo quello che contiene questo libro e, mentre lo leggerete, imparerete a dare una nuova veste alla vostra cucina con 65 ricette deliziose.

Mortaio e pestello sono attrezzi antichi che non dovrebbero mancare in nessuna cucina: servono a tante cose, come pestare i grani di pepe o le erbe fresche per fare salse, marinate, pasta di spezie e rub secchi.
Questo libro propone varie ricette allettanti da tutto il mondo, che prevedono tutte mortaio e pestello per portare condimenti creativi e nuove tecniche entusiasmanti nella vostra cucina casalinga.

Il primo capitolo è dedicato a salse e condimenti, con ricette per pesti, oli, senapi e salse: tenerne una bella scorta in frigorifero o in dispensa è un’ottima idea per poter aggiungere istantaneamente sapore e un tocco interessante al più semplice dei piatti.
Segue poi una sezione dedicata a snack e stuzzichini, con delizie salate irresistibili.

Il capitolo su pollame e cacciagione comprende diversi curry asiatici con un’intensità che va dal piccante allo speziato.
Nel capitolo sulla carne, ci sono tante idee per ravvivare gli arrosti, oltre a piatti veloci per la settimana.
Il capitolo su pesce e frutti di mare ha un’entusiasmante selezione di ricette invitanti, dalla zuppa di pesce agro-piccante al gravadlax sotto sale, dai tacos di pesce fino alle golose aragoste grigliate.

Insomma, una guida imperdibile per preparare in casa condimenti, salse e paste con mortaio e pestello e per trovare nuove idee per contorni o piatti vegetariani.

Puoi acquistarlo su Amazon

L’enigma della vacca intera di Dario Cecchini, Alessandro Mauro Rossi

4 nuovi libri di cucina da portare in vacanza

Dopo il caso dei ciclisti, a Panzano in Chianti la vita è tornata a scorrere tranquilla. Dario è alle prese con i turisti che affollano i suoi ristoranti, Alessandro con l’attività di giornalista e gli “illuminati” intrattengono il paese con le loro simpatiche stranezze. L’unico evento degno di nota è la morte di Arrigo, il quasi centenario ospite del Centro di Pescille.

Dal giorno del suo funerale è cominciata a girare la voce che l’anziano fosse un Templare e abbia portato con sé nella tomba un segreto di cui solo Ettore, suo giovane amico nonché cantiniere del Castello di Flacciano, era a conoscenza. Un segreto che riguarderebbe un’antica pergamena e la formula dell’immortalità e che potrebbe avere ripercussioni impensabili per il genere umano. Ma, pochi giorni dopo, Ettore viene trovato morto in circostanze alquanto misteriose: annegato in un enorme tino nella cantina del Castello.

Il maresciallo Sarra e il fedele appuntato Scoppellitti a quanto pare sono gli unici in paese a non sapere di certi acquisti d’arte sconsiderati compiuti dalla vittima e della sua frequentazione con la bella e matura castellana.

Tra ricerche sul campo e interrogatori, la ricostruzione dei fatti di quella notte fatale non potrà prescindere dall’aiuto del Cecchini e del suo amico Alessandro, la cui curiosità è pari solo alla loro astuzia. Esiste davvero questa antica pergamena? E chi ha ucciso il cantiniere? La parola d’ordine è indagare! Con la consueta goliardia e l’umorismo dei veri toscani, il secondo esilarante capitolo dei gialli di Panzano vi regalerà ben più di un sorriso.

Puoi acquistare su Amazon il volume

A tavola con l’Elettrice. Al Teatro Niccolini si parla dell’ultimo saggio di Elisabetta Faldi

Non tutti sanno che la prima ricetta della “pommarola” è toscana: compare infatti in un trattato del 1705 opera del gesuita Francesco Gaudenzio della Pieve di San Pietro in Doccia.

4 nuovi libri di cucina da portare in vacanza

Il libro – L’autrice, giornalista e ricercatrice, si concentra sulle abitudini culinarie dell’aristocrazia tra il XVII e il XVIII secolo, un periodo ricco di innovazioni – come il caffè e il “cioccolatte” – che verranno gustate in pieno nei decenni successivi.

Tra le carte recuperate dagli archivi assumono grande rilievo quelle della Gran Principessa di Toscana Anna Maria Luisa de’ Medici, l’Elettrice Palatina, che nei suoi appunti dispensa consigli per preparare medicinali, prodotti casalinghi, profumi e naturalmente ricette di cucina, come il pasticcio di maccheroni o i biscotti bocche di dama.

“Quella che si riflette in queste carte”, spiega Elisabetta Faldi, “è comunque una cucina semplice, in cui non c’è niente della sontuosità e spettacolarità a cui avevano abituato le feste medicee. A destare stupore è proprio l’insolita semplicità, per ideazione, esecuzione ed ingredienti, che non sembra appartenere a questa casata ma neppure ai ricettari del tempo”.

Puoi acquistare il volume su Amazon

Quali tra questi 4 nuovi libri di cucina da portare in vacanza ti interessa di più? Fatemelo sapere nei commenti.

Heinz Beck diceva che la cucina non è mangiare. È molto, molto di più. Cucina è poesia. Per me la cucina è ben oltre le apparenze, è un gesto d'amore e così nascono le mie ricette insieme a tutte le foto correlate. Zelda's Kitchen è un piccolo progetto editoriale che nasce come blog ma si sta orientando a una rivista digitale indipendente. Il settore principale è quello della cucina e si sposa con ricette, viaggi, libri di cucina e recensioni di locali.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.