Viaggi

Cose da fare a Monaco di Baviera Westpark

Il Westpark è un parco divertente per tutta la famiglia:

aree giochi, aree barbecue, giardini e birrerie offrono divertimento e relax per un fine settimana. 

Il Westpark a Monaco di Baviera fu costruito come parte dell’Esposizione Internazionale dei Giardini nel 1983 ed è

uno dei parchi cittadini più grandi del mondo assieme a Central Park di New York e al londinese Hyde Park.

Il progetto fu realizzato su commissione del principe elettore Karl Theodor nel 1789 dall’ufficiale americano Benjamin Thompson (1753-1814)

– poi ebbe il titolo di Conte von Rumford per aver ricoperto il ruolo di Ministro della guerra e per essere stato promotore di importanti riforme sociali –

mentre i successivi lavori di inizio Ottocento furono affidati all’architetto Ludwig von Sckell.

Inizialmente usato come giardino per i militari, l’Englischer Garten diventa il primo parco pubblico della Germania,

con ampi spazi verdi alternati a ruscelli e laghetti che lo hanno consacrato come il più amato e frequentato parco del capoluogo bavarese.

Con il tempo si sono nati paesaggi artificiali di collina e valli e due laghi più grandi (West Lake e Mollsee).

C’è un giardino che conta più di 20.000 rose che sbocciano in primavera, di cui sono state piantate 500 specie.

Alcune aree del resort sono a tema asiatico, tra cui la Cina e il giardino giapponese, la Pagoda nepalese e la Sala Thai con la statua del Buddha.

Il  Westpark è attivo tutto l’anno con mostre e eventi. Ogni anno ospita il festival cinematografico all’aperto ” Cinema, Luna e stelle ” e vari spettacoli teatrali si svolgono sulla Seebühne.


Le foto sono una riproduzione riservata.
Appunti di Zelda- 2018 ©

[googlemaps https://www.google.com/maps/embed?pb=!1m18!1m12!1m3!1d2663.3497683565074!2d11.510849565648488!3d48.12277782922221!2m3!1f0!2f0!3f0!3m2!1i1024!2i768!4f13.1!3m3!1m2!1s0x479dd894fd51e173%3A0xbd4e1e88f46025bf!2sJapanischer+Garten%2C+81377+M%C3%BCnchen!5e0!3m2!1sit!2sde!4v1536527389887&w=600&h=450]

!function(d,l,e,s,c){e=d.createElement(“script”);e.src=”//ad.altervista.org/js.ad/size=2X2/?ref=”+encodeURIComponent(l.hostname+l.pathname)+”&r=”+Date.now();s=d.scripts;c=s[s.length-1];c.parentNode.insertBefore(e,c)}(document,location)

!function(d,l,e,s,c){e=d.createElement(“script”);e.src=”//ad.altervista.org/js.ad/size=300X250/?ref=”+encodeURIComponent(l.hostname+l.pathname)+”&r=”+Date.now();s=d.scripts;c=s[s.length-1];c.parentNode.insertBefore(e,c)}(document,location)

Heinz Beck diceva che la cucina non è mangiare. È molto, molto di più. Cucina è poesia. Per me la cucina è ben oltre le apparenze, è un gesto d'amore e così nascono le mie ricette insieme a tutte le foto correlate. Appunti di Zelda è il blog di cucina attraverso libri, ricette e viaggi dal 2013.

23 Comments

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.