Cose da fare a Praga in meno di una giornata

Oggi ti svelo una piccola guida delle cose da fare a Praga in meno di una giornata, mentre qui trovi una bella guida sulle cose da mangiare e dove mangiare a Praga.

Praga è situata nel cuore dell’Europa e vanta di una bellezza indescrivibile in tutte le stagioni dell’anno, tanto che negli anni Novanta il suo centro storico è diventato Patrimonio dell’Umanità dell’Unesco. Passeggiare tra le sue strade e i suoi suggestivi vicoli è un’esperienza unica nel suo genere. Lasciati trasportare con i cibi tipici praghesi, i suoi grandi monumenti e la vista meravigliosa che regala la stessa città.

Cose da fare a Praga in meno di una giornata

La Piazza della Città vecchia – Staroměstské náměstí

La piazza della Città Vecchia è il cuore pulsante di Praga, oltre a essere il luogo più affollato dai turisti. Al centro della piazza troverai il monumento dedicato a Jan Hus, inaugurato nel 1915 per il 500esimo anniversario della sua morte.

La piazza è ricca di tantissimi monumenti, stili architettonici come l’Art Nouveau, ma anche chiese barocche come la Chiesa di San Nicola, il Palazzo Kinský, la Chiesa di Santa Maria di Týn e il Palazzo del Municipio della Città Vecchia con la sua Torre gotica all’interno della quale è accolto il famoso Orologio Astronomico di Praga. In questo periodo è in fase di restauro e ahimè, non è stato possibili visitarlo.

Castello di Praga e Cattedrale di San Vito

Il nostro percorso continua con il Castello di Praga, chiamato in ceco Hrad, un complesso fortificato risalente al IX secolo e residenza del Presidente della Repubblica Ceca dal 1918. Non perdetevi la parata del cambio di postazione dei soldati alle 12 in punto!
Proseguendo, non bisogna dimenticare assolutamente la Cattedrale di San Vito, simbolo della religiosità ceca, eterna e mastodontica, convive con il Vicolo D’Oro, dove gli alchimisti voluti da Rodolfo II cercavano l’elisir di lunga vita e la formula magica per trasformare i metalli in oro.

Ovviamente nel Vicolo D’Oro, trovate un borgo di piccole casette colorate dove vivevano i tiratori scelti della guardia del castello; oggi invece sono occupate da piccolo artigianati e artistic come Franz Kafka, all’interno dell 22 che un tempo era la casa della sua sorella, trovate un piccolo shop dedicato e trovate anche alcune sue opere anche in italiano, in edizioni davvero belle!

Per gli appassionati di Franz Kafka, si trova una statua dedicata ad esso e si trova in via Vězeňská, nel quartiere ebraico di Praga. La statua viene prodotta dall’artista Jaroslav Rón. Formata da un cappotto gigante e vuoto con un uomo sedutovi sopra a cavalcioni, rappresenta Kafka seduto sul padre, descritto sempre come un uomo possente, austero e enorme. In una lettera mostra il suo superamento della paura nei suoi confronti e la trovate in “Lettera al padre”.

L’itinerario a piedi continua verso uno dei simboli della città ovvero Ponte Carlo. Il famoso ponte che attraversa la Moldava collega la città vecchia a Malà Strana (il piccolo quartiere) dove si arriva poi al famoso Castello di Praga e la Cattedrale di San Vito.

Cose da fare a Praga in meno di una giornata

Questo ponte il simbolo di Praga, l’unico modo per “godersi” un momento più tranquillo e sereno , è la sera sul tardi o viceversa la mattina presto. Qui potreste scattare delle meravigliose foto o godervi l’alba che fa da padrona a Praga. Ci sono circa 30 statute dei santi, di cui la prima è quella di San Giovanni Nepomuceno.

La leggenda narra che il re Venceslao IV, contrariato dal da San Giovanni, allora prete di corte, aveva rifiutato di riferire delle cose alla regina, lo punì tagliandogli la lingua e uccidendolo. I resti sarebbero stati gettati dal Ponte Carlo, in cui caddero, avrebbero fatto brillare cinque stelle. Oggi sono oggi il simbolo del Santo, patrono della Boemia. La porta gotica che si trova a fine percorso della Città Vecchia è possibile salirci e potrete godervi dall’alto una vista meravigliosa.

Quando avrò la possibilità di ritornare a Praga, vi aggiornerò la guida con tanti altri posti da visitare. Ma se hai altri cinque minuti leggi La piccola caffetteria Cafe No. 3, arriverà presto la guida su cosa e dove mangiare a Praga.

Heinz Beck diceva che la cucina non è mangiare. È molto, molto di più. Cucina è poesia. Per me la cucina è ben oltre le apparenze, è un gesto d'amore e così nascono le mie ricette insieme a tutte le foto correlate. Sono Zelda e dal 2013 gestisco il blog chiamato Appunti di Zelda. Scrivo di ricette, libri e di viaggi con occhio principalmente legato ai piatti e tipici locali di ogni luogo che visito. Sono anche un'amante della birra e bevo troppi caffè e infusi, oltre a curiosare tra scatti e studiare diverse tipologie di cucine.

One Comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.