Mastodon
photo 2023 09 08 17 21 37

Pizza gourmet a Verona: Berberè, la tua nuova pizza che ti sorprenderà – Recensione

Cosa rende Berberè davvero unico? Permettetemi di condividere la mia esperienza completa presso il punto vendita di Verona. Esploreremo la sua posizione strategica, le deliziose creazioni pizzaiole, l’eccezionale servizio e l’ospitalità che si respira in questa struttura. Se sei un appassionato di pizza e cerchi qualcosa di più straordinario, continua a leggere per scoprire un menu ricco di opzioni, prelibatezze culinarie da gustare e tutti i dettagli relativi ai prezzi.

La filosofia di Berberè

Siamo una pizzeria indipendente, nata a Bologna nel 2010 da un’idea dei fratelli Aloe, fatta di persone innamorate della cultura del buon cibo e dello star assieme. Serviamo gentilmente pizze buonissime da lievito madre vivo, senza fronzoli, in un ambiente accogliente. -Berberè

L’Ambiente di Berberè

Ci troviamo proprio nel centro di Piazza delle Erbe, un luogo che un tempo fu il fulcro della vita economica romana. A pochi passi da qui, Berberè si erge come un piccolo ma affascinante locale. L’ambiente si distingue per la sua atmosfera moderna e vivace, con un tocco di pop art evidente grazie a insegne al neon rosa e ampie vetrate che offrono una vista unica sulla piazza anonima. Inoltre, la cucina è a vista, permettendoti di essere catturato dalla maestria dei pizzaioli mentre preparano e infornano le deliziose pizze che presto potrai gustare.

Berberè Verona: La pizza che ti sorprenderà

Il Menù

Il menu delle pizze attuale è dedicato alla stagione primavera/estate e presenta una varietà di 16 deliziose opzioni. Queste comprendono selezioni leggere per gli amanti degli sfizi, fresche insalate & go e, per concludere, una modesta ma classica lista di dolci artigianali preparati dal maestro pasticcere Luigi Biasetto.

Potrai anche esplorare un ricco menù di bevande, che include una selezione di birre artigianali come Pils, Weiss, Ipa, Blanche, perfette per accompagnare le diverse proposte di pizza. Inoltre, sono disponibili bibite analcoliche biologiche e ben 23 diverse etichette di vino, suddivise tra bianchi, rossi, rosati e vini frizzanti, per soddisfare ogni preferenza enologica.

Come nasce una pizza Berberè?

Usano tre tecniche diverse di impasto:

  • Classico: un impasto diretto, con solo lievito madre vivo (o.02) e farina bio tipo 1, proveniente dai campi emiliano Pivetti con 24h di fermentazione;
  • Biodiverso: impasto multicereali, realizzato con 8 farine e 4 semi diversi selezionati da Mulino Marino. Un mix bilanciato, inno alla biodiversità dei campi italiani;
  • Idrolisi: realizzato lasciando fermentare spontaneamente il grano spezzato con acqua calda, senza aggiunta di nessun tipo di lievito. Quasi magico e super leggero.

Questi sono gli ingredienti che compongono una pizza straordinariamente leggera e facilmente digeribile, preparata con ingredienti freschi e di alta qualità. Qui non ci limitiamo solo a sperimentare impasti diversi dai tradizionali che spesso si trovano nelle pizzerie. I fratelli Aloe hanno veramente colpito nel segno, offrendo un impasto che è al contempo digeribile, appetitoso e pieno di sapore.

Probabilmente sono particolarmente attento a questi dettagli, perché quando ci si concede una pizza di questo livello, ci si aspetta non solo la qualità promessa, ma anche un prezzo adeguato. Qui, infatti, le aspettative sono elevate all’ingresso e non solo vengono soddisfatte, ma superate. Ora, passiamo alle pizze e agli sfizi che ho scelto per questa occasione.

Cosa abbiamo mangiato da Berberè?

Abbiamo iniziato la nostra esperienza gustando due deliziose selezioni di sfizi in attesa delle nostre pizze. La prima era costituita dalle Patatas nana, salsa aioli e paprika affumicata servite con una salsa aioli, che è una sorta di maionese con un tocco d’aglio, arricchita da tuorli d’uovo, limone, sale, pepe e olio. La seconda proposta comprendeva crostini preparati con il loro pane, conditi con ‘nduja di Spilinga e ricotta affumicata.

Entrambi gli antipasti erano non solo sfiziosi ma anche incredibilmente saporiti. In particolare, i crostini hanno attirato la mia attenzione grazie al loro intrigante accostamento di sapori, con il piccante dell”nduja che si armonizzava perfettamente con la cremosa ricotta affumicata, offrendo una combinazione di gusti unica che non avevo mai assaporato prima.

Un aspetto particolarmente intrigante è che ogni pizza scelta viene servita già tagliata in otto porzioni, rendendola perfetta per essere condivisa con il tuo compagno o i tuoi amici, garantendo a tutti la possibilità di assaporare una fetta con i propri gusti preferiti. Davvero una soluzione geniale, non trovi? Ora, parlando delle nostre tre scelte, abbiamo optato per una Bologna, una Diavola e una Salsiccia e Parmigiano.

Per quanto riguarda la pizza Bologna, abbiamo optato per l’impasto base, e gli ingredienti che compongono questa prelibatezza includono Mortadella di Mora Romagnola, patate schiacciate condite con olio, fiordilatte e un pesto di basilico con mandorle. Ogni morso è stato una piacevole sorpresa: morbido, saporito e delicato, mi ha davvero conquistato.

Per quanto riguarda la Diavola, con Salamino piccante, pomodoro, fiordilatte e prezzemolo, abbiamo scelto l’impasto Idrolisi, che si è rivelato molto digeribile, leggero e raffinato, con ingredienti altamente gustosi e visivamente accattivanti, proprio come la Bologna.

Infine, c’è stata la Salsiccia e Parmigiano, con salsiccia di Mora Romagnola, pomodoro, parmigiano reggiano stagionato 24 mesi e semi di finocchio, sempre accompagnata dall’impasto Idrolisi. Anche se il sapore era ottimo, sono rimasta un po’ delusa dalla sua presentazione un po’ spartana, soprattutto considerando il costo. Tuttavia, alla fine, ciò che conta di più è il sapore, la facilità di digestione e la qualità degli ingredienti, che sono stati indubbiamente di alto livello.

Abbiamo accompagnato le nostre tre pizze con una bevanda intrigante, la Molecola, e una deliziosa limonata Galvanina. Durante il resto della serata, abbiamo goduto di un servizio impeccabile, con un personale estremamente gentile, disponibile e attento a ogni nostra esigenza, un’attenzione che raramente si trova altrove e che abbiamo davvero apprezzato.

Questa esperienza è stata estremamente gratificante, soprattutto perché avevo desiderato provare questo locale da molto tempo. Le pizze, anche quelle più complesse, sono incredibilmente accessibili, con prezzi che vanno da 10,50€ fino alla più costosa a 13€. Inoltre, offrono tre opzioni vegane, il che rende il menu davvero vario. Non vediamo l’ora di tornare con amici e parenti, che sono stati altrettanto interessati al locale dopo aver ascoltato le nostre esperienze culinarie.

Informazioni sulla posizione del locale Berberè:

  • Indirizzo: Via Pellicciai, 2, 37121 Verona
  • Telefono: 045 206 6922
  • Servizi d’asporto disponibili:  deliveroo.it
  • Prezzo: €€

Che ne pensate di Berberè? Fatemelo sapere nei commenti, i vostri commenti sono molto preziosi! A presto con un nuovo posto da scoprire!

Scopri la rubrica Cosa e Dove Mangiare, seguimi sulla pagina Facebook per essere aggiornati su tutte le novità della pagina o in alternativa puoi trovarmi su Instagram e Twitter.

#supplied

Heinz Beck diceva che la cucina non è mangiare. È molto, molto di più. Cucina è poesia. Per me la cucina è ben oltre le apparenze, è un gesto d'amore e così nascono le mie ricette insieme a tutte le foto correlate. Sono Zelda e dal 2013 gestisco il blog chiamato Appunti di Zelda. Scrivo di ricette, libri e di viaggi con occhio principalmente legato ai piatti e tipici locali di ogni luogo che visito. Sono anche un'amante della birra e bevo troppi caffè e infusi, oltre a curiosare tra scatti e studiare diverse tipologie di cucine.

One Comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.