Una mattina qualunque
Rainbow World,  Libri e Fumetti

Una mattina qualunque di Giulio Macaione – Recensione

Buongiorno lettori, oggi parliamo nuovamente di un fumetto auto-pubblicato che si chiama “Una mattina qualunque” di Giulio Macaione. Vi ricordate di Carlo, uno dei protagonisti de “La fine dell’estate” ?

Una mattina qualunque

  • Titolo: Una mattina qualunque
  • Autore: Giulio Macaione
  • Editore: auto-pubblicato
  • Prezzo: €6.00
  • Pagine: 28 pagine
  • Data di pubblicazione: 8 aprile 2019

«Mia nonna dice che l’amore è come una pianta. Bisogna prendersene cura, nutrirlo…trovargli la giusta posizione e la giusta luce. Io non ce l’ho proprio il pollice verde».

Una mattina qualunque è la storia di Carlo e Samuele. L’amore ci viene raccontato metaforicamente attraverso una pianta. Questa ha bisogno di luce, acqua e cure, facendo attenzione a tutti quei minimi dettagli con il susseguirsi delle stagioni.

E’ una storia breve, uno slice of life, di pochissime pagine delle quali riesce a regalare tantissime emozioni. Un fumetto autoprodotto che ci mostra la quotidianità di una coppia; una routine che non ci fa più apprezzare anche le minime piccole cose.

Questa quotidianità la riscontriamo nei dialoghi e dei gesti che rendono realistico il rapporto di Carlo e Samuele un’abitudine, ma che presto qualcosa sconvolgerà uno dei due.

I disegni e i colori sono meravigliosi dal tratto caratteristico e particolare dell’autore, puliti, bene curati soprattutto per quanto riguarda le espressioni dei personaggi, capaci di lasciarci dell’emozioni uniche e il loro pensiero.

Una dolce e piacevole storia che non cade nel banale ma ci insegna che bisogna apprezzare ogni piccola cosa giorno per giorno.

Cosa ne pensate voi? Conoscete questo autore?


Leggi anche la recensione La fine dell’estate, qui

Non perdere le ultime recensioni uscite questa settimana:


Non perdere la newsletter della settimana

Sono Zeldaゼルダ,classe 1999, studentessa di Lingue e Culture Moderne. Amante di fumetti, manga, graphic novel. Gioco ad un po' di tutto, ma tendo a prediligere titoli retro e horror, psicologici e indie. I due titoli del cuore sono The Legend of Zelda e FFVII. Dal 2016 mi occupo di Appunti di Zelda uno spazio nerd dal punto di vista di una ragazza.