Crea sito
Reecensioni

Recensione Morbose Fantasie – Jun’ichiro Tanizaki

Morbose Fantasie
Il gusto per il perverso e il sinistro, la seduzione e il fascino del Male, il culto della donna bella e sadica e il masochismo autodistruttivo dell'uomo nell'ultimo romanzo di uno dei più conosciuti scrittori giapponesi. “Dal momento in cui Sonomura crede di scoprire l’esistenza di una donna che soddisfa i propri istinti sessuali uccidendo gli uomini e fotografandone i volti senza vita, essere dominato da lei diventa un’ossessione. Spettatore compiaciuto più che inorridito testimone,…

"quel delitto è stato compiuto in silenzio, in modo affascinante,con una dolcezza simile a quella con cui si sussurrano parole d'amore.

Io non mi sentivo terrorizzato ma, al contrario, avevo la sensazione di contemplare una cosa bella e splendente, come un dipinto dai colori vividi".

I protagonisti di questa storia sono Takahashi, giornalista di una rivista di Tokyo ed il suo fedele amico, Sonomura, uomo ricco, eccentrico ed amante delle stranezze.

Una mattina Sonomura chiama Takahashi chiede di seguirlo la sera, perché scopre che verrà commesso un omicidio a mezzanotte.

L'amico questa volta pensa che Sonomura sia diventato pazzo, in quanto sicuro che quella sera si sarebbe verificato l'omicidio, senza sapere chi sarebbe stato la vittima. Per amicizia e compassione, Takahashi lo segue anche se prontamente contrario di questa vicenda.

Poiché sapevo bene da gran tempo sino a qual punto Sonomura, che peraltro ammette di essere affetto da pazzia ereditaria, fosse capriccioso, eccentrico ed egoista, ero ormai abituato alle sue stranezze. Ma quel mattino, quando ricevetti la sua telefonata, non potei fare a meno di stupirmi. Certamente era fuori di senno. È soprattutto in questa stagione che la gente impazzisce. Senza dubbio, pensai, questo giugno opprimente e afoso ha suscitato qualche strano pensiero nel suo cervello, inducendolo a farmi una simile telefonata. No, non mi limitai a pensarlo, ne ero convinto.
Saranno state circa le dieci del mattino quando mi telefonò. « Ah, Takahashi, puoi venire immediatamente a casa mia? Desidero mostrarti una cosa, ma devo farlo assolutamente entro oggi » mi disse con tono agitato, quando udì la mia voce.

Il luogo di scena

I due si recano al luogo dove avverrà l'omicidio, si appostano davanti ad un’abitazione con una luce intensa e gli shoji aperti. Ecco che la scena si presenta ai due: nella stanza appare una donna girata di spalle con i capelli raccolti e che indossa un haori estivo, un giovane alto messo in disparte, una macchina fotografica, un tatami e una grossa vasca da bagno.

In un primo momento Takahashi pensa che il giovane vuole realizzare immagini scandalose alla donna, in segreto (a quel tempo la pornografia in Giappone era vietata da legge), quando Sonomura capisce lo svolgimento dell'omicidio.

Pensai allora che quell'uomo realizzasse immagini scandalose, e che proprio in quel momento fosse in procinto di scattarne alcune, prendendo come modella la donna. Questa fu la mia prima spiegazione di quella scena.

La scena porterà a Takahashi nel credere al suo amico, inizieranno così i vari dubbi, pensieri negativi fino alla scoperta dell'amico che si infatuerà della stessa donna.

E allora vidi che sulle sue ginocchia giaceva realmente la testa di un uomo morto.

A questo punto non potei fare a meno di riconoscere che si era realmente avverata la previsione di Sonomura, che fino a un momento prima avevo creduto pazzo.

Ricordiamo che Morbose Fantasie è un romanzo breve e particolare, ribalta la figura femminile nel romanzo giallo.

Il desiderio di essere soddisfatto dei propri istinti sessuali porta a Sonomura a farla sua pur di essere la sua stessa carnefice.

Davvero interessante come Tanizaki abbia sfruttato la sua ammirazione per Poe, utilizzando al massimo enigmi e codici segreti. I suoi racconti e romanzi colpiscono maggiormente per la sua bellezza perversa e crudele, spigando la complessità della psicologia sessuale e dando al lettore un contesto amaro ma allo stesso tempo degno di quello che sta leggendo.

Morbose Fantasie puoi acquistarlo Qui

 

Hi! I'm Zelda! Classe 99' Scrivo di letteratura e cucina orientale. Consiglio tè, tisane e infusi.Perennemente persa tra le nuvole, sognatrice di un paese chiamato Giappone e tipica sushi lover!