Il mondo nuovo
Libri e Fumetti

Review Tour: Il mondo nuovo di Aldous Huxley

Buon martedì lettori, oggi partecipo al review tour dedicato al romanzo Il mondo nuovo di Aldous Huxley edito da Oscar Mondadori con le illustrazioni di Giuseppe Palumbo.

Il mondo nuovo di Aldous Huxley

Il mondo nuovo
  • Titolo: Il mondo nuovo
  • Autore: Aldous Huxley
  • Pagine: 480
  • Editore: Oscar Mondadori
  • Data di uscita: 25 agosto
  • Prezzo: 28.00€
  • Link di acquisto: Qui

Un capolavoro delle distopie novecentesche, un romanzo dall’inesausta forza profetica. Incubi e ossessioni che prendono corpo nei disegni di un grande illustratore.

L’autore Aldous Huxley

Godalming, Surrey, 1894 – Los Angeles 1963. Appartenente a una illustre famiglia di scienziati, autore di numerosi saggi, è famoso per i romanzi distopici Il mondo nuovo (1932) e L’isola (1962). Tra le altre opere Giallo cromo (1921), Punto contro punto (1928), La scimmia e l’essenza (1948), I diavoli di Loudun (1952), Ritorno al mondo nuovo (1958).

Il mondo nuovo

Ma il profumo di Lenina fluttuava ancora intorno a lui, il suo vestito era bianco della polvere che aveva profumato il corpo di lei vellutato.

L’Ambientazione di Il Mondo Nuovo

Siamo nell’anno di Ford 632, (anno 2540 della nostra era)la società vive nel motto “Comunità, Identità, Stabilità”. A seguito di una guerra che ormai dura da nove anni, l’intero pianeta viene radunato in diversi stati, governati da dieci G Mondiali. La popolazione è ignara di tutto quello ruota attorno, tranne appunto dai Governatori.

Differente invece accade quando avviene lo scontro tra il Mondo Nuovo e quello vecchio con il personaggio di John. Due personaggi e abitanti del Mondo Nuovo, Bernard e Lenina, decido di far un viaggio nella “Riserva dei Selvaggi”, parte della Terra, che viene associata al Nuovo Messico, posto non civilizzato. Conoscono John, nato da una donna del Nuovo Mondo, abbandonata perché incinta, nonostante abbia eseguito la procedura e cure di concentrazione a cui tutte le donne dovevano sottoporsi in modo obbligatorio.

John una volta messo piede nel Mondo Nuovo, si rende conto di essere in un posto privo di emozioni e interessi, ma schiavo dello stato.

«Ma vi piace essere schiavi?» stava dicendo il Selvaggio quando essi entrarono nell’ospedale. […] «Vi piace essere dei bambocci? Sì, dei bambocci che vagiscono, che sbavano» aggiunse, esasperato dalla loro bestiale idiozia al punto di lanciare degli insulti a coloro che era venuto a salvare.

Un distopico fatto da una società senza emozioni e schiavo dello stato.

Il Mondo Nuovo è un romanzo di fantascienza di genere distopico scritto nel 1932 da Aldous Huxley. I temi principali di questo romanzo sono lo sviluppo delle tecnologie e della produzione, eugenetica e il controllo mentale, usati per creare una nuova società dai toni freddi e senza emozioni. L’ambientazione è un fittizio stato totalitario del futuro, nel quale ogni singolo aspetto della propria vita viene pianificato e sacrificato.

Questo viene ricompensato dall’aspetto del benessere fisco, quindi a rinunciare ogni emozione, sentimento e qualsiasi cosa che possa toccare il proprio corpo come detto in precedenza.

Al romanzo seguono la prefazione all’edizione del 1946 del “Mondo Nuovo” e la raccolta di saggi “Ritorno al mondo nuovo” del 1958, dove lo stesso Huxley esaminò le proprie intuizioni divenute realtà nel Novecento. La nuova edizione che comprendo un saggio dedicato a Il Mondo Nuovo e I suoi ritorni di Alessandro Maurini, accompagno questa edizioni le illustrazioni di Giuseppe Palumbo, dal tratto lineare e dai colori vivi e intensi.

Curiosità su Il mondo nuovo di Aldous Huxley

  • Gli Iron Maiden hanno scritto una canzone ispirata al romanzo, intitolata Brave New World (2000);
  • Il romanzo è stato criticato da personaggi illustri come George Orwell, Virginia Woolf e Thomas Stearns Eliot e Il filosofo Theodor Adorno;
  • Gli Zuñi esistono realmente e sono una popolazione amerindia di agricoltori;
  • Soma, è il più antico allucinogeno del Vecchio Mondo; Il suo succo veniva bevuto dai sacerdoti e aveva proprietà curativa e guariva malattie, dava fecondità e felicità.
Alcune curiosità sono fonti di ricerche dal sito PiscoAttivo dall'articolo "Soma, il più antico allucinogeno del Vecchio Mondo" e da alcune mie conoscenze.

Un ringraziamento speciale a OscarVault per avermi omaggiata della copia digitale e Io Resto A Leggere per avermi coinvolta nell’evento.

Sono Zeldaゼルダ,classe 1999, studentessa di Lingue e Culture Moderne. Amante di fumetti, manga, graphic novel. Gioco ad un po' di tutto, ma tendo a prediligere titoli retro e horror, psicologici e indie. I due titoli del cuore sono The Legend of Zelda e FFVII. Dal 2016 mi occupo di Appunti di Zelda uno spazio nerd dal punto di vista di una ragazza.