terramare
Libri e Fumetti

Review Party: La Saga di Terramare di Ursula K. Le Guin

Buon martedì lettori, oggi sono qui per parlarvi della saga completa di Terramare di Ursula K. Le Guin, edito da Oscar Vault.

La Saga di Terramare di Ursula K. Le Guin

Terramare
  • Titolo: La Saga di Terramare
  • Autore: Ursula K. Le Guin
  • Genere: Fantasy
  • Anno di Uscita: 19 maggio 2020
  • Pagine: 1087
  • Link di acquisto: Qui

Nel mondo incantato di Terramare, fatto di arcipelaghi e di acque sconfinate, un ragazzo si mette in viaggio verso l’isola di Roke e la sua Scuola di Maghi.

Solo quando sarà diventato un potente mago potrà affrontare le forze dell’oscurità che minacciano Terramare.

Un’edizione illustrata da Charles Vess con cinquanta tavole, appositamente commissionate e selezionate dall’autrice, per dare volti e immagini alle creature della sua fantasia. Età di lettura: da 12 anni.

Terramare

La trama de La Saga di Terramare

Terramare comincia con la storia con un giovane pastore di un’isola. Questo pastore si chiama Ged, ha un dono potente e insolito: la magia.

Ged lascerà la sua terra natia per frequentare la scuola di magia di Roke. Proprio qui, il carattere di Ged prenderà il sopravvento e che lo porterà a compiere un errore che rimpiangerà per tutta la vita. Ged alla fine del suo percorso diventerà Arcimado e Signore dei Draghi, ma prima di arrivare a tali incarichi dovrà combattere le forze oscure, Antichi poteri e maghi pericolosi e affronterà un viaggio particolare che cambierà la sua vita.

Introduzione al romanzo

Terramare è una delle miei saghe preferite e più famose che si possano leggere nell’ambito fantasy, nonostante in Italia Ursula Le Guin non è molto conosciuta.

A due anni dalla scomparsa dell’autrice, Oscar Vault realizza un meraviglioso volume con tutte le opere principali collegate appunto alla saga di Terramare.

Ursula K. Le Guin (Berkeley, California, 1929 – Portland, Oregon, 2018), figlia di un noto antropologo e di una scrittrice, ha iniziato a inventare storie di fantascienza fin da bambina; ha pubblicato il primo racconto, Aprile a Parigi, nel 1962, ma è divenuta famosa nel 1969 vincendo sia il premio Nebula che il premio Hugo per La mano sinistra delle tenebre.

Ottenne gli stessi riconoscimenti poi nel 1974 per I reietti dell’altro pianeta. Anarchica e femminista, è una delle rare esponenti della fantascienza utopica contemporanea, ma soprattutto una scrittrice capace di toccare temi profondi e attuali, dai diritti civili al pacifismo, all’ambiente.

Ha dato vita tra gli altri al mondo di Terramare e a quello dell’Ecumene; per i suoi libri ha ricevuto decine di premi, tra cui un National Book Award (La spiaggia più lontana, 1973), cinque Hugo, sei Nebula e diciannove Locus.

Il volume è illustrato da Charles Vess, divisa in sei volumi:

  • Un mago di Terramare
  • Le tombe di Atuan
  • La spiaggia più lontana
  • Tehanu
  • Leggende di Terramare
  • I venti di Terramare

Nella conclusione del volume, trovate altri racconti:

  • Una descrizione di Terramare
  • La Legge dei Nomi
  • La Figlia di Odren
  • La Luce del Fuoco
  • Terramare Riveduta

Recensione La Saga di Terramare

La saga di Terra è una fantasy è unico nel suo genere. Lasciatevi alle spalle il mondo classico fatto di spade, guerre, leoni, streghe, nani, orchi e elfi della Terra di Mezzo de Il Signore degli Anelli o Le Cronache di Narnia, perché qui prevale un mix di elementi che vi faranno innamorare a prima vista, come l’ambientazioni, la magia e i personaggi.

La magia qui viene approfondita e descritta diversamente da quella che ci siamo aspettati nella sa di Harry Potter ricordate?

Partiamo dai veri protagonisti di questo romanzo.

I Draghi. I draghi in questo mondo sono fondamentali e principali creature di questa saga. I draghi sono sottomessi o alleati dell’uomo come nella saga di Eragon o nel Trono di Spade.

Qui i draghi sono liberi, parlano e sono dei saggi potenti, antichi, pericolosi e bellissimi.

Cosa mi stupisce di questa saga? L’ambientazione.

L’ambientazione è la forza portante che lega tutti i racconti dell’intera saga. Ursula K. Le Guin riesce a realizzare paesaggi affascinanti e mozzafiato che sembrano usciti da una cartolina.

Se pensiamo che il mondo di cui vi leggeremo è fatto di acqua e tante isole, la vera protagonista di queste ambientazioni è la montagna, vi sfido a non rimanere innamorati di questi paesaggi che ricordano molto i paesaggi nordici o quelli svizzeri.

Terramare si distingue dalle classiche ambientazioni che leggiamo nei fantasy come i grandi e maestosi palazzi, regni immensi e grandi dinastie. Qui abbiamo un mondo fatto di povertà con piccoli villaggi abitati da pastori, allevatori e contadini.

Terramare

La magia del mondo di Terramare è una lezione di vita potente, saggia e fondamentale. -Neil Gaiman

La magia creata da Le Guin è diversa dalle saghe fantasy a cui siamo abituati. Come mai? Beh, come citato sopra il sistema di magia è ben curato e descritto alla perfezione.

Ma io, che sono vecchio, so che esiste un solo potere che valga la pena di possedere. E non è il potere di prendere, ma quello che ti rende capace di accettare”. – Ged al giovane Arren

La magia che prevale in questi racconti sono le parole. E’ un linguaggio molto antico, che risale ai padri fondatori: il Vecchio Idioma(Lingua della Creazione). Il creatore di questo antico linguaggio si chiama Segoy, creatore di tutte le cose. Nel tempo andare si perse tutto e solo i maghi e i draghi, sanno queste trascrizioni. La magia infatti non è solo parole, ma anche Equilibro, elemento portante per l’intero sistema e che i maghi devono controllare e avere.

Dunque La saga di Terramare è una chicca che non bisogna farsi sfuggire. E’ un mondo adatto per grandi e piccini, sono sicura che piacerà agli amanti del genere e per chi comincia a scoprire questo genere.

Terramare
I racconti di Terramare

Non dimenticate questa chicca I racconti di Terra Mare scritto e diretto da Gorō Miyazaki e prodotto dallo Studio Ghibli.

Il film si basa sui quattro romanzi del Ciclo di Earthsea (Il mago di EarthseaLe tombe di AtuanLa spiaggia più lontana e L’isola del drago) e ispirato al manga Shuna no Tabi di Miyazaki.


Un ringraziamento speciale a Oscar Vault e per avermi omaggiata della copia digitale e Yelena e Beatrice per avermi coinvolta in questo evento.

Terramare

Sono Zeldaゼルダ,classe 1999, studentessa di Lingue e Culture Moderne. Amante di fumetti, manga, graphic novel. Gioco ad un po' di tutto, ma tendo a prediligere titoli retro e horror, psicologici e indie. I due titoli del cuore sono The Legend of Zelda e FFVII. Dal 2016 mi occupo di Appunti di Zelda uno spazio nerd dal punto di vista di una ragazza.

4 Comments

  • Veronica Sieli

    Questa saga era stata consigliato al mio ragazzo ma non era riuscito a trovare nessun libro, magari può leggere questo!

  • Iannacci Manuela

    Mi hai davvero incuriosita voglio cercarla questa saga sembra davvero interessante anche per mio figlio quattordicenne.

  • claudia

    Non conoscevo questa saga, ma la trovo veramente particolare e interessante, grazie per avermela presentata.