Io sono leggenda
Libri e Fumetti

Review Party: Io sono leggenda di Richard Matheson

Buon salve lettori, un nuovo review party approda sul blog. Vi parlo di Io sono leggenda di Richard Matheson edito a cura di Mondadori, ringrazio la fiducia posta nel mio lavoro da parte di Federica e Michela.

Io sono leggenda

Io sono leggenda

Titolo: Io sono leggenda
Autore: Richard Matheson
Editore: Oscar Mondadori
Pagine: 204
Anno di pubblicazione: 2020
Prezzo copertina: 13,00

Link di acquisto: Qui

Recensione Io sono leggenda

Protagonista di Io sono leggenda è Robert Neville, unica persona che non è stata contagiata dal batterio/virus che ha trasformato l’intero mondo in vampiri, vive con la paura che la notta possa essere contagiata da questi mostri in casa sua ed essere ucciso.

L’uomo ha perso tutto, moglie e figlia e vivere le sue intere giornate avvolte nella solitudine, affogando i suoi sensi di colpa nell’alcol, girovagando per la città entro il tramonto alla ricerca di cibo e uccidendo con paletti di lego i vampiri che intralciano la sua via.

Il tempo passa e diventa per lui un punto fisso l’origine di questo virus che ha coinvolto tutte queste persone, cominciando a chiedersi perché queste specie stanno lontano dall’aglio, dalla luce del sole e un paletto possa ucciderli.

“Non aveva idea di quanto a lungo fosse rimasto. Dopo un certo tempo, tuttavia, anche il dolore più profondo si attenua, perfino la disperazione più intensa perde la propria asprezza.”

Comincia così i suoi studi partendo dalla consultazione di vari libri scientifici e si procura un microscopio grazie al quale riuscirà a scoprire l’origine di questa epidemia: un batterio.

Scopre anche l’esistenza di due tipologie di vampiri: quelli vivi, dotati di intelligenza e controllo del loro corpo, e quelli morti, al contrario dei primi, sono privi di autonomia per via del germe che predomina nel loro corpo e quindi meno pericolosi.

Durante questi mesi, Robert conoscerà un cane, l’unico essere vivente che sembra essere sopravvissuto all’epidemia. Ma la compagnia di questo amico a quattro zampe durerà pochissimo, il cane verrà aggredito dai vampiri. Lo sconforto del protagonista riprende il sopravvento e si chiede se altri essere viventi possano essere immuni, così decide di cercali e questo porterà a dar una speranza nella sua vita.

Questa ricerca porterà all’incontro di Ruth, ma la sua non è una semplice “normalità” è una finzione: Ruth è una spia, fa parte dei vampiri autonomi. Ruth nel corso della storia scompare e prima di farlo, rivela tutti i segreti e la verità, la nuova generazione dei vampiri è più forte e vuole spazzare via quella vecchia per creare una nuova società.

Qualche mese più tardi, una banda assalta la casa di Robert uccidendo anche il suo migliore amico vampiro, anche lo stesso protagonista viene colpiti e portato via. Robert vedrà nella nuova città scorge dalla sua cella i suoi simili pronti a essere giustiziati. Robert capisce di essere sopravvissuto alla precedente generazione e adesso a scorgere la nuova generazione che ha invaso la Terra.

In Io sono leggenda la narrazione è in terza persona e Matheson utilizza la tecnica del flash-back per ripercorrere la storia del protagonista. Il libro infatti si apre con l’accenno della vita privata di Robert Neville senza nessun colpo di scena.

“Tutti quei libri, pensò, il residuo dell’intelletto di un pianeta, lo sforzo di futili menti, gli avanzi, l’accozzaglia di prodotti che non erano stati capaci di salvare gli uomini dalla distruzione.”

Le parti mancanti vengono chiarite nel corso dei vari flash-back. C’è un leggero sprovvisto di dialogo ma è compensato dall’autore che utilizza il narratore come conoscenza di Robert, al punto che i suoi pensieri sono posti al centro della storia, senza virgolette. La narrazione viene posta dalle frequenti domande e riflessioni interiori che servono a rivelare il punto di vista del protagonista.

Io sono leggenda nel complesso mi è piaciuta, magari annoiata su alcuni punti del romanzo ma sono rimasta colpita dall’atmosfera cupa e claustrofobica alternata dall’immagine di completa solitudine del protagonista e mi spiace che abbia fatto una fine non detto piacevole.


Un ringraziamento speciale a Oscar Mondadori per avermi omaggiata della copia digitale.

Io sono leggenda

Sono Zeldaゼルダ,classe 1999, studentessa di Lingue e Culture Moderne. Amante di fumetti, manga, graphic novel. Gioco ad un po' di tutto, ma tendo a prediligere titoli retro e horror, psicologici e indie. I due titoli del cuore sono The Legend of Zelda e FFVII. Dal 2016 mi occupo di Appunti di Zelda uno spazio nerd dal punto di vista di una ragazza.