Libri e Fumetti

Recensione Il Giardino Delle Parole di Makoto Shinkai

Nella prefettura di Hiroshima, zona del Kyushu è nota per le piogge e in questa storia unisce due anime solitarie diverse fra loro. C’è un liceale che si chiama Takao, ha un sogno, quello di diventare stilista di scarpe , nei giorni di pioggia prende l’abitudine di marinare la prima ora per passarne nel parco , dove disegna i suoi modelli di scarpe. Incontra per caso una ragazza più grande di lui , dove nota il suo continuo bere birra ,mangiare cioccolata e indossa re eleganti calzature.

❝Rombo di tuono echeggiano lontano tra le nuvole. Chissà forse pioverà. Tu resterai con me?❞.

Resta ammaliato della donna dalla sua bellezza e da quel lato misterioso , così non resiste a prendere foglio di carta e matita alla mano, accanto a lei , comincia a disegnare. I due senza chiedersi il nome, si incontrano giorno dopo giorno , sempre quando la pioggia scende. Con questi incontri , la donna è al limite delle sue speranze ,Takao è solo all’inizio per le sue ambizioni e infatti trarrà beneficio dai consigli della donna, in cambio il ragazzo promette di creare delle calzature adatte per lei .

Il sentimento che si crea tra i due è come le giornate di pioggia, si sono conosciuti e sono diventati intimi. Entrambi odiano le giornate di sole e aspettano ansiosi le giornate di sole.Senza un vero e proprio appuntamento , continuano a vedersi.

Il giardino delle parole ha una trama profonda , con personaggi e ambienti davvero stupendi con temi di illusione , speranza ,lotta , solitudine , poetica e rinascita. Una storia che mi ha colpito molto e sicuramente di lacrime sotto la pioggia. Non vedo l’ora di vedere attentamente il film e consiglio per chi non l’ha visto!.♥

Sono Zeldaゼルダ,classe 1999, studentessa di Lingue e Culture Moderne. Amante di fumetti, manga, graphic novel. Gioco ad un po' di tutto, ma tendo a prediligere titoli retro e horror, psicologici e indie. I due titoli del cuore sono The Legend of Zelda e FFVII. Dal 2016 mi occupo di Appunti di Zelda uno spazio nerd dal punto di vista di una ragazza.