Libri e Fumetti,  Rainbow World

Recensione Gokuraku Cafè di Ellie Mamahara

Ho recuperato una delle opere più divertenti e simpatiche della sensei Ellie Mahamara, Gokuraku Cafè.

La storia

Il personaggio principale della storia è Yuto, lavora come aiutante al caffè di Richard Yashima, un uomo occidentale registra e un tempo sposato con una donna giapponese.

Yuto è deciso a dare il meglio di sé pur di ottenere in cambio dall’uomo alcune lezioni di animazione.

La sua gentilezza e la sua simpatia procura ammiratori e corteggiatori:

Gokuraku Cafè

primo fra tutti Sohei, un amico d’infanzia, il docente universitario Yawaza, Moriharu Esaka, giocatore famoso del baseball, o Jackson Hawke, giovane regista di fama mondiale.

Haeke è il figlio di Richard, il legame con il padre stesso non è al massimo per aver abbandonato la madre nel momento del bisogno per dedicarsi al lavoro.


Per il ricongiungimento di padre e figlio, Yuto realizza per entrambi un cortometraggio su Jackie, un riccio-bambino ideato dallo stesso Richar, in onore del legame che li unisce.

Finalmente Yuto realizza il suo sogno e finalmente trova lavoro come animatore presso lo studio di animazione di Jackson.

Lo stile del disegno

I disegni sono sottili dai colori chiari e due personaggi Yuto e Esaka sono dai colori scuri.

Le espressioni e i movimenti sono lineari e precisi, parte per alcuni personaggi della storia sono molto simili tra loro.

La storia non è lineare ma viene interrotta con da flash-back che ci portano a momenti interessanti della storia.

Gokuraku Cafè pur essendo un shounen ai, non abbiamo scene spinte ma ritroviamo solo qualche bacio, per il resto è un manga adatto per tutti, una semplice commedia che fa ridere e non annoia.

L’edizione Gokuraku Cafè

I volumi di Gokuraku Cafè sono diti dalla Flash Book in formato di lusso, con la sovracopertina satinata a colori, a un prezzo di 5,90 euro a volume. 

Se sei un amante della lettura non perderti le altre recensioni nella categoria “Letteratura”

Sono Zeldaゼルダ,classe 1999, studentessa di Lingue e Culture Moderne. Amante di fumetti, manga, graphic novel. Gioco ad un po' di tutto, ma tendo a prediligere titoli retro e horror, psicologici e indie. I due titoli del cuore sono The Legend of Zelda e FFVII. Dal 2016 mi occupo di Appunti di Zelda uno spazio nerd dal punto di vista di una ragazza.