Recensione: Food Truck Simulator o Grand Theft Burger?

Recensione: Food Truck Simulator o Grand Theft Burger?

Ho finito la mia sessione dopo un paio di ore del nuovissimo Food Truck Simulator della DRAGO entertainment. I loro simulatori sono molto belli e curati nei dettagli e aspettavo questo titolo da un bel po’.

food Truck Simulator

Food Truck Simulator o Grand Theft Burger?

Come si diventa un operatore di Food Truck di successo? Bisogna seguire attentamente le orme del caro e defunto babbo (ereditando la sua attrezzatura di base). Non avremo il compito di essere un critico gastronomico, ma bensì un operatore di food truck che dovrà assicurarsi il podio in città, battendo tutti gli altri.

Una lettera vi accenna che mentre realizzava il suo food truck ricordava la nostra compagnia e tutto quello che c’è da sapere sulla nostra nuovissima avventura. Per avviare la nostra attività ci sarà Claudia, una vecchia amica di famiglia che ci aiuterà ad avviare l’attività e sarà colei che ci fornirà gli ingrediente quando ci serviranno.

Claudia ci darà tutto il necessario per orientarsi, prepararsi alla vendita e alla gestione del food truck. Durante i vari tutorial si apprendono l’accettazione degli ordini, la scelta delle confezioni e degli ingredienti perla preparazione delle portate. Una volta che si comincia ad aver alla portata di mano gli ordini e si comprendono i meccanismi del gioco, potreste cominciare a notare che la difficoltà aumenta con l’arrivo di più ordini e i diversi tempi di consegna…non significa che se l’ordine è arrivato per primo, non che debba essere consegnato per primo. La gestione del tempo è la chiave di tutto per poter mantenere la “baracca” in piedi.

Consiglio fondamentale è prestare attenzione agli ordini dei clienti, partendo dai numeri, dagli ingredienti in comuni o speciali, piccole precisioni sulle cotture o sul tipo della carne. Insomma la calma, l’attenzione e la puntualità sono il fulcro principale di questo gioco per evitare di ritrovarmi un cliente infuriato, snervante e scocciato.

Tra una sessione di cucina e l’altra si guida tra la città e spesso si trovano dei bonus per potenziare l’intero camioncino. Mi fa sorridere che si può scorrazzare a rischio vostro di distruggere la vostra fonte di grana allo stesso modo di GTA, ma senza essere presi di mira dalla polizia nel investire le persone o creare disagi. Nel complesso risulta come molti giochi di simulazioni, se siete appassionati potreste passarci le ore oppure abbandonarlo dopo un paio di minuti. Ho trovato qualche difficoltà inizialmente nella pulizia del furgoncino o comunque nella modalità del veicolo e della sezione di gioco.

Le caratteristiche principali di Food Truck Simulator sono quelle di seguire le orme del tuo vecchio, creare nuovissime ricette, personalizzare il proprio furgoncino, potenziare la tua cucina, diversi eventi e crescita. Spero che la mia mini recensione sia di tuo gradimento. Puoi trovarlo su Steam al prezzo di 19,99€. Se ti fa piacere continua a seguirmi su Instagram e Twitter.

Scopri la rubrica “Ricette d’autore” in cui puoi trovare repliche di cibi di letture, cinema e videogiochi. Entra a far parte della community Love Crumbs, è una community chill nata con lo scopo di fare nuove amicizie, passare del tempo assieme!

Heinz Beck diceva che la cucina non è mangiare. È molto, molto di più. Cucina è poesia. Per me la cucina è ben oltre le apparenze, è un gesto d'amore e così nascono le mie ricette insieme a tutte le foto correlate. Sono Zelda e dal 2013 gestisco il blog chiamato Appunti di Zelda. Scrivo di ricette, libri e di viaggi con occhio principalmente legato ai piatti e tipici locali di ogni luogo che visito. Sono anche un'amante della birra e bevo troppi caffè e infusi, oltre a curiosare tra scatti e studiare diverse tipologie di cucine.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.