fiamme nella palude
Libri e Fumetti

Review party: Fiamme nella palude – Netflix, Vodka e magliette alla flashdance

Buongiorno amici lettori, oggi partecipo al Review Party dedicato al nuovo romanzo di Eion Colfer, autore di “Artemis Fowl“. Vi parlo del nuovo young adult dell’autore dal titolo Fiamme nella palude.

Fiamme nella palude di Eion Colfer

fiamme nella palude
  • Titolo: Fiamme nella Palude
  • Autore: Eoin Colfer
  • Editore: Mondadori
  • Genere: Narrativa contemporanea
  • Pagine: 382
  • Prezzo Cartaceo: € 19,00
  • Prezzo Ebook: € 9,99
  • Data di uscita: 4 agosto 2020
  • Link di acquisto: Qui

Un tempo volava alto nei cieli e bruciacchiava folle inferocite. Per secoli il suo nome ha terrorizzato uomini e donne. Un tempo.

Ora Vern cerca di nascondersi dalla rumorosa petulanza dei turisti sulle barche delle visite guidate del bayou, la zona paludosa della Louisiana. Si è ridotto ad accendersi le Marlboro con le fiamme che gli escono dal naso, a bere vodka Absolut con addosso una T-shirt di Flashdance e a farsi delle maratone di Netflix in un miserabile capanno da pesca.

È un sopravvissuto, l’ultimo della sua stirpe: è l’ultimo drago. Il giovane Everett “Miccetta” Moreau, invece, è un giovanissimo scapestrato, un quindicenne aspirante piccolo malvivente che ha appena cominciato a lavorare per un piccolo contrabbandiere, quando vede il suo capo cadere sotto i colpi di un poliziotto corrotto, Regence Hooke, la quintessenza del Cattivo capace di ogni nefandezza, facile da temere, facilissimo da odiare.

Hooke quella notte fatale è all’inseguimento dello scomodo testimone oculare, quando quest’ultimo, ossia Everett, si ritrova all’improvviso sollevato per aria e salvato da morte certa da… un drago? La palude può creare strani sodalizi proprio come quello che Everett finisce per intrecciare con il predatore volante.

Sarà lui a rifornirlo di vodka, a tenergli compagnia ecc., in cambio della sua protezione da Hooke. Non ci vuole un genio per capire che ben presto questi tre – Vern, Everett e Hooke – diventeranno i protagonisti di un conflitto pieno di fuoco e fiamme che sfocerà nella più classica resa dei conti. Come andrà a finire? Con la definitiva estinzione dei draghi?

Oppure i giorni di gloria di Vern sono tornati?Eoin Colfer, autore di una serie di successo internazionale come quella di “Artemis Fowl”, ci regala un romanzo fantastico per adulti molto diverso dal solito: vodka, parolacce, alligatori, contrabbandieri, droni, e chi più ne ha più ne metta.

fiamme nella palude

Recensione Fiamme nella Palude

Vern non si fidava degli umani, punto e basta. Non ce n’era uno di cui si fidasse. Ne aveva conosciuti tanti in vita sua, alcuni gli erano addirittura piaciuti, ma alla fine della fiera lo avevano tutti dato in pasto a qualche folla inferocita. Ed era per quello che si era rintanato nella palude di Honey Island, lontano dai guai. A Vern la palude non dispiaceva. Dopo tutti quegli anni, il massimo a cui poteva ambire era che le cose non gli dispiacessero.

E’ solito indossare una t-shirt di Flashdance, fa le maratone Ntflix tutti i giorni, odia gli umani così tanto e non riesce a fare a meno della Vodka: vi sto parlando di Vern, l’ultimo dei draghi vive nella palude del l Bayou in Louisiana. Insieme al suo migliore amico Waxman, vivono nella palude indisturbati da molto tempo.

La monotonia di Vern e Waxman verrà rivoluzionata dal giovane Everet “Miccetta” Moreau, chiamato così perché qualche tempo prima si era fatto saltar un mignolino con una dinamite, a causa dell’inseguimento del ripugnante e corrotto poliziotto Regence Hooke.

Un paio di settimane dopo, Miccetta trovò una cartolina sul comò, quando tornò a casa dopo il turno al Pearl Bar and Grill. Era un disegno: la sagoma di un drago. Con le palle fuori.

Eoin Colfer l’ho conosciuto attraverso le avventure del giovane Artemis Fowl, personalmente l’ho trovato davvero bellino sia la serie sbarcata su Disney+ e libro. Fiamme nella palude è un mix di POV, di azioni e di colpi di scena impressionanti che metteranno il lettore in allerta tutto il tempo sino alla conclusione del romanzo. Un secondo avvertimento da fare prima di iniziare questa lettura è lo stile dell’autore, dovete cancellare l’impressione fatta con Artemis Fowl. Lo stile dell’autore in questo nuovo romanzo è molto diretto, emerge un linguaggio scurrile senza placarsi, scene crude e il tutto basato con tocco di buona dose di ironia. Direi Purrfect!

Conoscete Vern come drago e che odia tutti gli umani che vivono sul pianeta. Essendo l’ultimo drago presene sulla Terra, dopo che i suoi fratelli sono stati distrutti dagli umani, lo stesso non vuole averci a che fare. La cosa che stupisce di questo drago è l’indossare una t-shirt di Flashdance, passa le sue giornate bevendo vodka Absolut e guardando Netflix h24!

Dato che non si vuole far vedere dagli umani, passa le sue giornate con il suo amico fidato ed egocentrico Waxman, che vive in una casetta del bayou accanto a Vern e in compenso hanno tutto. Lo stesso Vern, non si fida molto sulla consegna delle merci, tanto da affidarsi al giovane Micetta, che con la sua imbarcazione fa da corriere a questi due “abitanti” tra il Pearl Bar and Grill ed il molo di Waxman.

Micetta è un ragazzino di solo quindici anni, la sua è una storia particolare e quindi ha dovuto rimboccarsi le maniche e crescere troppo in fretta perdendosi la sua infanzia. Rimasto solo con sua madre, il padre fugge lasciando i due con debiti fino allo sfinimento, sono costretti a lavorare sin da subito per pagare i debiti lasciati dallo stesso padre. La madre è costretta a lavorare di giorno al bar e la sera come infermiera, mentre Micetta, cerca di ripagare l’affitto della casa facendo le consegne per il Pearl Bar and Grill.

Un giorno gli viene offerta l’opportunità di guadagnare qualcosina in più sempre attraverso le consegne nella palude, tutto salta per colpa del fastidioso poliziotto Hooke.

Mentre Regence Hook, è un poliziotto corrotto e repugnante, che non ha problemi a passare su qualsiasi cosa per i suoi scopi, ed è uno schifoso viscido con le donne soprattutto nei confronti della mamma di Micetta. I personaggi di Fiamme nella palude sono ben descritti e lineari, Colfer è riuscito nel suo intento e detto francamente mi sono innamorata del drago Vern.

Vern si alzò dalla poltrona e si tolse con attenzione la maglietta di Flashdance, ripiegandola con cura con il metodo delle tre pieghe precise che aveva imparato da quella signora di Netflix sempre sorridente. Era una delle sue magliette preferite, e non voleva farla a brandelli durante il volo nella palude.

Fiamme nella palude, non è un romanzo per tutti soprattutto per il tratto crudo, ma se siete alla ricerca di un buon urban fantasy con un tocco di ironia e un linguaggio particolare, questo romanzo fa per voi.

Un ringraziamento speciale a Mondadori per avermi omaggiata della copia digitale di Fiamme nella palude.


fiamme nella palude
Fiamme nella palude

Sono Zeldaゼルダ,classe 1999, studentessa di Lingue e Culture Moderne. Amante di fumetti, manga, graphic novel. Gioco ad un po' di tutto, ma tendo a prediligere titoli retro e horror, psicologici e indie. I due titoli del cuore sono The Legend of Zelda e FFVII. Dal 2016 mi occupo di Appunti di Zelda uno spazio nerd dal punto di vista di una ragazza.