Da Altrove e Altri Racconti
Universo lovecraftiano,  Libri e Fumetti

Recensione: Da Altrove e Altri Racconti di Erik Kriek

Ben ritrovati lettori e miei cari amici Lovecraftiani, sono lieta nuovamente di parlavi di una nuova graphic novel dedicata a Lovecraft. La recensione di oggi è dedicata al volume de H.P Lovecraft e Da Altrove e altri racconti scritto e disegnato da Erik Kriek.

Qualche giorno fa la Eris Edizione ha annunciato una nuova edizione dedicata al volume, uscito nel 2014, dopo ben 4 ristampe, Eris presenta una nuova edizione di uno dei migliori adattamenti a fumetti dedicati all’autore di Providence, arricchita da un nuovo formato più grande, cartonato e dai contenuti extra rispetto alle primissime edizioni.

L’edizioni di cui vi parlerò oggi è la primissima stampata del lontano 2014, una vera chicca se vogliamo parlare in termini di collezionismo per gli amanti delle primissime stampe!

Da Altrove e Altri Racconti di Erik Kriek

Da Altrove e Altri Racconti
  • Titolo: Da Altrove e Altri Racconti
  • Autore: Erik Kriek
  • Data di uscita: Febbraio 2014, terza ristampa Gennaio 2017
  • Editore: Eris Edizioni
  • Collana: Kina
  • Link di acquisto della nuova edizione: Qui

Howard Phillips Lovecraft (1890-1937) è riconosciuto come uno dei padri fondatori della letteratura dell’orrore. Le sue opere, diventate celebri solo dopo la sua morte, hanno avuto una grande influenza sulla fantascienza e sul cinema dell’orrore.

Erik Kriek, uno dei grandi maestri del fumetto olandese, ha trasformato in immagini cinque dei più famosi racconti di Lovecraft. Per rappresentare un mondo fantastico fatto di evocazioni di mostri innominabili e indescrivibili e di paure senza nome, Kriek si è ispirato ai famosi fumetti americani anni ’50 della EC Comics. Il fumettista olandese restituisce perfettamente le visioni dello scrittore americano.

Recensione Da Altrove e Altri Racconti

Conosciamo brevemente l’autore di questa meraviglia. Erik Kriek, nasce ad Amsterdam nel 1966, città in cui vive e lavora, nel 2008 ha vinto il premio dell’associazione Stripschap. Premio importantissimo per l’autore in quanto l’ha reso uno degli autori più famosi e influenti olandesi. Kriek da sempre ama la letteratura gotica e le ambientazioni affini tanto da crearvi un’opera dedicato a Lovecraft e ha creato un secondo fumetto che rincarna alcune ambientazioni, In The Pines, anche questo pubblicato da Eris.

Facciamo una piccola spolverata anche per darvi piccole informazioni utili per chi ancora non conosce questo autore. Howard Phillips Lovecraft, nasce nella piccola città di Providence, è stato poeta, saggista e scrittore ed è uno dei principali esponenti dei generi letterari horror, sci-fi e weird, anche se il suo successo avvenne soltanto dopo la sua morte.

Lovecraft non hai mai goduto molta popolarità nella critica, ma venne apprezzato dai suoi più cari amici come August Derleth, Clark Ashton Smith e Robert E. Howard (Conan). Mentre gli autori che spesso prendono spunto dalle storie di H.P.L sono principalmente Stephen King e Neil Gaiman.

Da Altrove e Altri Racconti

Lovecraft, nei suoi racconti riesce a creare un mondo particolare fatto di creature misteriose e terrificanti, un culto bizzarro e una nuova psicologia davvero interessante tanto da uscir pazzi nel vero senso della parola.

H.P. Lovecraft – Da altrove e altri racconti si presenta sin da subito con una meravigliosa copertina evocativa, grazie alla figura solida dell’autore e immersa tra svariati tentacoli e alcuni segni che ci accompagneranno per tutta la durata del volume, dandoci degli indizi per le eventuali storie di cui andremo a leggere a breve.

Da Altrove e Altri Racconti contiene cinque racconti: L’estraneo, Il colore venuto dallo spazio, Agon, Da altrove e La maschera di Innsmouth, tutte scelte azzardate, partiamo da opere più conosciute a quelle meno noti, che nonostante tali sono una vera scoperta piacevole e interessanti.

Prima di entrare nella mente di Lovecraft, siamo introdotti all’opera dalla meravigliosa e chiara prefazione di Gerard Soeteman, sceneggiatore olandese che ha collaborato come molti e lo stesso registra Paul Verhoeven, ad addentrarsi nel mondo creato dall’autore e infine veniamo accolti alla conclusione del romanzo da un breve saggio dedicato alla vita di Lovecraft, scritto dall’illustratore, scrittore e fumettista olandese Milan Hulsing.

Da Altrove e Altri Racconti
Da Altrove e Altri Racconti

Come molti fan Lovecraftiani, avranno modo di capire che si parte con i racconti più brevi come quelli de L’estraneo e Dagon, per concludere a quelli più lunghi scritti nel periodo più maturo dell’autore e soprattutto abbiamo modo di leggere La maschera di Innsmouth attraverso baloon e disegni, una vera fortuna per chi ama l’autore e i suoi racconti.

L’illustratore sceglie due tipologie di stile. Una è quella di utilizzare il bianco e nero e l’altra è quella di ispirarsi agli EC Comics. Per chi conosce bene le ambientazioni di Lovecraft saprà che questo gioco di bianco e nero ricorda molto quel verdognolo marcio e leggera nebbiolina che ricorda nei dettagli Chtulhu e le atmosfere che spesso ci vengono presentate anche quando si ha la possibilità di giocare a un videogioco dedicato ad esso. Mentre il riferimento alla EC Comics, si intende la Entertainment Comics, una casa editrice statunitense fondata da Wiliam Gaines negli anni Quaranta.

Questa casa editrice è specializzata in fumetti di vario genere come crime story, horror, umoristici, fantascientifici e rivoluzionò il mercato dei fumetti con testate come Tales from the CryptThe Vault of HorrorWeird Science e Weird Fantasy, che entrò in concorrenza con i grandi editori dell’epoca, Timely Comics, futura Marvel Comics e soprattutto National Allied Publishing, futura D.C. Comics.

Fatta questa premessa, il tratto dell’opera predomina per la maggior parte in tutte le cinque storie. L tratto utilizzato per la realizzazione dei personaggi sono ben delineati e non troppo realistico in modo da ricalcare l’universo lovecraftiano.

Da altrove e altri racconti, è un’opera per gli amanti dell’autore solitario di Providence, ma anche per gli amanti dei racconti dell’orrore. Kriek riesce a mettere inquietudine anche se vengono rivisitati dall’autore, specialmente i dettagli dell’espressioni dei personaggi, oggettistica e degli ambienti circostanti che rendono l’opera un piccolo tesoro con storie inquietanti e terrificanti come se danno quella dose di pazzia di cui non avresti bisogno, ma leggendo potresti incorrere a questa piccola deviazione rimanendo leggermente perplesso. Buona lettura.

Sono Zeldaゼルダ,classe 1999, studentessa di Lingue e Culture Moderne. Amante di fumetti, manga, graphic novel. Gioco ad un po' di tutto, ma tendo a prediligere titoli retro e horror, psicologici e indie. I due titoli del cuore sono The Legend of Zelda e FFVII. Dal 2016 mi occupo di Appunti di Zelda uno spazio nerd dal punto di vista di una ragazza.