Pausa caffè con gatti
Libri,  Collaborazioni,  Ricette

Torta di mele affondate con le noci – Pausa caffè con gatti

Benvenuti e ben ritrovati in un nuovo articolo di Zelda’s Kitchen. Oggi vi parlo di Pausa caffè con gatti di Charlie Jonas, uscito l’8 aprile di Garzanti.

Pausa caffè con gatti
  • Titolo: Pausa caffè con gatti
  • Autore: Charlie Jonas
  • Editore: Garzanti
  • Genere: Fiction
  • Data di uscita: 8 Aprile 2021
  • Link di acquisto: Qui

Cerca il tuo tavolino preferito. Accomodati, ordina un caffè e gusta un dolce. Scegli un libro dagli scaffali. Lascia che il gatto si avvicini a te. Ora puoi cambiare la tua vita.

Si aggirano furtivi tra i tavolini, dormono sugli scaffali, usurpano le sedie più comode. Sono loro i veri padroni della caffetteria più famosa della città: i gatti, come la dolce e bianca Mimi. Sarà forse per questo che lì succedono cose straordinarie. Al suono delle fusa tutto sembra più semplice, ogni scelta meno ardua, ogni errore meno irrimediabile. Perché tutti hanno ostacoli da superare e scuse da fare, ma i gatti ci aiutano a trovare il coraggio di cambiare.

Basta poco perché tutto accada: si sceglie il tavolo preferito, si ordina un caffè e una fetta di dolce, si prende un libro dagli scaffali. Ma soprattutto si segue una regola: aspettare. Aspettare che gli strambi avventori dal passo felpato decidano di avvicinarsi. Perché, si sa, è inutile chiamare un gatto: verrà solo quando lui vorrà.

È così per Maxie che non è mai riuscita a capire quale sia il suo sogno nel cassetto, o Leonie che non dice la verità per non ferire una persona cara. Poi c’è Paul che vorrebbe tanto abbracciare sua figlia Emma, che si sente spesso sola. Per loro la caffetteria è l’unico posto in cui tutto sembra di nuovo possibile. In cui il passato può servire per cambiare il presente. Se ne esce diversi, più forti, più ottimisti.

In fondo, niente di quello che si è fatto o detto è imperdonabile. E dove c’è un rimorso c’è sempre una seconda occasione. Mimi e i suoi amici sono lì per ricordarcelo: nulla è mai perduto per sempre.
Un esordio che ha conquistato il mondo intero. Nessun lettore, nessun giornalista, nessun libraio né alcun editore ha potuto resistere al fascino dei gatti, dei libri e di un’antica caffetteria. Tutti si sono innamorati di questa storia che fa sembrare quello che c’è intorno bello e pieno di possibilità.

Pausa caffè con gatti
Pausa caffè con gatti

Recensione Pausa caffè con gatti

Pausa caffè con gatti è un libro leggero dalle storie tranquille a lieto fino. La storia è piacevole, conosciamo subito i fantastici personaggi all’interno della storia come Mimi la gattina combina guai e mascotte della storia, la dolce e determinata Maxie che apre con coraggio una caffetteria e che supera determinati ostacoli lungo la storia, e tutti gli altri personaggi.

E’ un libro stupendo perché all’interno di esso troviamo la deliziosa Susan che ci racconta il suo viaggio a Ischia, è bello sapere che molti autori stranieri apprezzino il territorio italiano, ma nel mentre abbiamo una deliziosa caffetteria che sforna deliziose pietanze che ti fanno venire fame.

La chicca di Pausa caffè con gatti sono le ricette che Maxie prepara nella sua caffetteria: torte marmorizzate, girelle alla cannella, dolci al limone…

E quindi ora vi beccate la ricetta della Torta di mele affondate con le noci.

Frugare negli scaffali dei libri, sedersi in una comoda poltrona, accarezzare un gatto, bere un caffè eccellente e mangiarci insieme una girella alla cannella appena sfornata servita al tavolo dell'affasciante proprietaria del locale dal sorriso cordiale - tutto questo, anche nelle giornate in cui va tutto storto, è pura felicità. - Pausa Caffè con Gatti
 Pausa caffè con gatti
Torta di mele affondate con le noci – Ricetta dal quaderno della Zia Paula di Pausa caffè con gatti

Ricetta dal quaderno blu della Zia Paula – Torta di mele affondate con le noci

Ingredienti:

  • 125 grammi di burro
  • 125 grammi di zucchero
  • 2 uova
  • 250 grammi di farina
  • 1 bustina di vanillina
  • 1/2 bustina di vanillina
  • 1 chilo di mele leggermente asprigne
  • noci q.b
  • un goccio di rum
  • zucchero a velo per decorare

Procedimento

Montare bene burro, zucchero e uova. Aggiungere la farina, la vanillina, il lievito e infine il rum. Mescolare fino ad ottenere un impasto uniforme e trasferirlo in uno stampo a cerniera imburrato. Sbucciare le mele e dividerle in quattro; con un coltello incidere i quarti di mela più volte sul lato esterno nel senso della lunghezza, poi farli affondare nell’impasto con le incisioni verso l’alto. Sopra tutto distribuire le noci, spingendole un po’ anch’esse dentro l’impasto.

Infornare a 200 gradi per 35-45 minuti. Il dolce è pronto quando, inserendo un coltello, la lama esce pulita. Se le noci scuriscono troppo durante la cottura, coprire con un foglio di alluminio. Una volta raffreddata, togliere la torta dallo stampo e spolverarla con zucchero a velo.


Ringrazio Garzanti per la copia digitale e la ricetta è tratta dal libro.

Heinz Beck diceva che la cucina non è mangiare. È molto, molto di più. Cucina è poesia. Per me la cucina è ben oltre le apparenze, è un gesto d'amore e così nascono le mie ricette insieme a tutte le foto correlate. Zelda's Kitchen è il blog di cucina attraverso libri, ricette e viaggi dal 2013.

6 Comments

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.