once and future
Libri e Fumetti

Once and Future Vol.1 – Recensione

In Once and Future, racconta il ritorno del ciclo arturiano in un’avventura moderna e dark. Nasce dalla sceneggiatura di Kieron Gillen, dai disegni di Dan Mora e dai colori di Tamra Bonvillain, un trio che ha realizzato un volume eccezionale. 

Si dice che tornerà nell’ora più brutta dell’Inghilterra.

Il primo volume ci narra la rinascita de “Il re è nonmorto”, pronto per lasciare l’aldilà per ritornare in vita e per scombussolare la terra dei vivi.

  • Titolo: Once and Future
  • Autore: Kieron Gillen,Dan Mora,Tamra Bonvillain
  • Editore: Edizioni BD
  • Pagine: 160
  • Prezzo di copertina: € 15.00
  • Link di acquisto: Qui

Once and Future Recensione

Siamo in Gran Bretagna, ai giorni nostri. Nella cittadina di Bath, dove facciamo la conoscenza di Duncan McGuire, un impacciato e mite accademico con un corpo da rugbista.

Kieron Gillen ci riporta nuovamente nei miti arturiano, con una storia intrigante dai ritmi frenetici e freschi, che non lascia fiato al lettore e lo tiene incollato sino all’ultima pagina ricco di tantissimi colpi di scena interessanti.

once and future

La storia inizia con una telefonata nel bel mezzo di un appuntamento salvato – grazie alla telefonata della nonna di Duncan. Un’antica e terribile profezia costringe Duncan a seguire la segreta tradizione di famiglia, tralasciando il fatto che queste profezie e leggende potessero esistere solo nei libri.

La stessa nonna che interrompe l’appuntamento galante, sembra essere la vera protagonista; colei che, nonostante l’età avanzata, sembrerebbe essere arzilla e conosce per esattamente l’obbiettivo della missione da portare a termine. Con la sua artiglieria pesante, dopo essere scappata dall’ospizio, è pronta per sconfiggere “il re Arthur” che vorrebbe portare distruzione ed estinzione dell’intera umanità.

Chi è allora l’Arthur che vediamo in Once & Future? Sembrerebbe il re Artù delle leggende, le cui spoglie vengono riesumate e le sue ossa vengono ricomposte dopo che un gruppo di fanatici ha rubato il fodero della sua spada e lo ha posto sul suo corpo per richiamarlo nel mondo dei vivi. In questo mondo Artù vuole il sangue degli “invasori”, riesce a esprimersi in lingua inglese e, come prima cosa, vuole formare il gruppo di cavalieri della tavola rotonda.

La storia viene ripresa in ogni minimo dettaglio, l’arma di cui si parla nella storia, non è Excalibur, secondo la leggenda, la spada era stata prestata dalla Dama del lago. La lama finirà nelle mani di un “puro di cuore”, seguito da un colpo di scena particolare. Tra gli scagnozzi del re, che cercano di ricostruire la Tavola Rotonda, abbiamo Elaine, una donna che si è unita al re, ma che rimane in parte umana e legata in modo particolare a Duncan.

Nonna, tutto…questo! Tu sapevi dell’esistenza del sovrannaturale, tu…hai sempre detto che erano baggianate!

 […] Un sacco di cose reali sono baggianate, amore di nonna. Quasi tutte, anzi. L’importante è capire ciò che questa particolare baggianata significa.

Lo sceneggiatore britannico ci lascia dei dialoghi eccellenti dai toni cinematografici, alternando con scene comiche e sequenze drammatiche.

Mentre l’arte di Dan Mora, mi ha affascinato particolarmente in quanto abbiamo un tratto pulito e lineare, le tavole esaltano molto le ambientazioni quanto le espressioni dei personaggi. Lo stile di Dan Mora rispecchia molto quello del fumetto americano e vengono equilibrati con i colori pop e patinati di Tamra Bonvillain, dai temi prevalentemente freddi e caldi.

In breve Once and Future

Edito in Italia da Edizioni BD, il primo volume di Once and Future comprende i primi sei albi della serie originale, introducendo tutti gli elementi classici di una saga che, a giudicare dal colpo di scena con cui si chiude l’ultimo numero, la storia si fa interessante nei prossimi volumi. L’edizione comprende una sezione di cover gallery di circa dieci variant e ristampe di disegni a pagina intera.

Un ringraziamento speciale a edizioni Bd per avermi omaggiata della copia cartacea.

Non perdere gli ultimi articoli usciti questa settimana:


Sono Zeldaゼルダ,classe 1999, studentessa di Lingue e Culture Moderne. Amante di fumetti, manga, graphic novel. Gioco ad un po' di tutto, ma tendo a prediligere titoli retro e horror, psicologici e indie. I due titoli del cuore sono The Legend of Zelda e FFVII. Dal 2016 mi occupo di Appunti di Zelda uno spazio nerd dal punto di vista di una ragazza.