News e Comunicati Stampa

Mushroom Wars, in uscita il nuovo fumetto di Leviathan Labs

Il 2022 è l’anno in cui Leviathan Labs espande i propri orizzonti creativi e comincia a farlo questo marzo con una collaborazione con la software house Zillion Games per la serie di Mushroom Wars. Leviathan è infatti detentrice a livello global della licenza di Mushroom Wars, un gioco multipiattaforma che ha avuto le sue origini su PlayStation e Steam e che oggi vanta un buon numero di sequel e porting.

Il gioco è uno strategico in tempo reale dove in villaggi popolati da funghi antropomorfi vengono addestrati eserciti che poi andranno a scontrarsi. La particolarità del genere è proprio nello stile cartoonesco che permette di rendere più leggera e fruibile le modalità supportate da questa tipologia di gioco.

Il gioco si basa su 28 missioni giocabili in singolo o in cooperativa e la possibilità di affrontarle in modalità Conquest, Domination e King of the Hill.

Trama Mushroom Wars

La storia di questo primo volume racconta le avventure di una serie di personaggi nei pressi del villaggio di Penny-Bun. Scopriremo il passato e il presente di Hog, un cacciatore segnato nel corpo e nell’anima da scontri passati e ricordi terribili.

A dispetto di uno stile leggero, quasi rassicurante, che racconta le avventure di questo piccolo popolo in un mondo che devono per forza guardare dal basso, il registro è terribilmente oscuro. La scelta stilistica è stata quella di impartire la necessaria maturità ad una trama che si inserisce nel perfetto stile weird-fantasy che abbiamo imparato a riconoscere nelle storie di Leviathan Labs.

Massimo Rosi (che conosciamo bene) è legato a doppio filo al mondo del fantasy, essendo il principale autore delle storie legate a Barbarian King. Quando ha cominciato a lavorare a Mushroom Wars usciva dal lavoro svolto su Gaijin Salamander, dove la commistione tra tradizione samurai e rettili antropomorfi aveva funzionato in maniera brillante.

Mushroom Wars nasce dalla necessità di muoversi oltre questo contrasto spingendo l’asticella con personaggi amabili e teneramente legati al mondo dei funghi. In questo la commistione con Zillion Games è stata un elemento chiave del world building.

Letizia Depedri si occupa di matite e colori provvedendo a creare una ambientazione fantasy solida e credibile. La necessità di antropomorfizzare dei funghi ha portato la scelta di ingigantire gli occhi attraverso i quali viene veicolata tutta l’espressività dei personaggi. La colorazione si articola in un color script efficace, in grado di mediare perfettamente tra l’ambientazione ridente ed il registro della storia tetro e violento.

Tenendo fede al concept originale del gioco, la storia racconta di un mondo suddiviso in piccoli villaggi, come da migliore tradizione fantasy. Molte le tribù che popolano il mondo: in questo volume vediamo predominare la tribù degli Shrooms, stirpe combattente del villaggio Penny-Bun, ma fanno capolino anche gli Shii’mori e i Grims.

Heinz Beck diceva che la cucina non è mangiare. È molto, molto di più. Cucina è poesia. Per me la cucina è ben oltre le apparenze, è un gesto d'amore e così nascono le mie ricette insieme a tutte le foto correlate. Sono Zelda e dal 2013 gestisco il blog chiamato Appunti di Zelda. Scrivo di ricette, libri e di viaggi con occhio principalmente legato ai piatti e tipici locali di ogni luogo che visito. Sono anche un'amante della birra e bevo troppi caffè e infusi, oltre a curiosare tra scatti e studiare diverse tipologie di cucine.