Libri e Fumetti

Review Party: Mastro Heidn. L’orologiaio di Antonio Agostino e Rosario Dato

Mastro Heidn. L’orologiaio: 1 di Antonio Agostino e Rosario Dato
  • Copertina flessibile: 206 pagine
  • Editore: Kimerik (11 maggio 2019)
  • Collana: Fantasy
  • Lingua: Italiano
  • ISBN-10: 8893759845
  • ISBN-13: 978-8893759847
  • Trama:

Lo gnomo Heidn e il Maestro Paracelviös sono due soci inventori che, scortati dalla bellissima e temibile guerriera Eunicla, viaggiano su uno stravagante carrozzone e vendono i loro manufatti, frutto di profondissime conoscenze fisiche e magiche tramandate nei secoli dal popolo degli gnomi costruttori. Nella città di Vroggia, per volere della più potente famiglia locale, è affidato loro un incarico inconsueto: esplorare un villaggio abbandonato, teatro di fenomeni inspiegabili. Ma questa è solo la copertura per una delicata operazione di spionaggio che porterà ad una scoperta ancora più grande, legata a una forza segreta che ha guidato l’evoluzione della vita sul pianeta e di cui sono a conoscenza solo i membri di un’oscura scuola iniziatica.

Ciò che ci preme sottolineare, è che la realtà si presta ad adattarsi in modo liquido alle nostre convinzioni, piuttosto che il contrario, e di questo vi sono prove scientifiche inoppugnabili. E’ un dato di fatto.

Benvenuti nel Review Party de Mastro Heidn. L’orologiaio di Antonio Agostino e Rosario Dato edito dalla casa Editrice Kimerik, oggi parliamo del primo volume della duologia.

E’ la prima volta che leggo un romanzo fantasy di questo tipo e la storia non risulta scontata e banale, anzi hanno colto l’occasione di crearne in qualcosa di originale.

Il primo accenno alla prefazione anticipa al lettore di immedesimarsi nella storia e di lasciarsi trasportare.

“ Il nostro spirito, sarebbe vano negarlo, ha bisogno del sogno come il corpo di ossigeno: i buoni romanzi sono provvidenziali fonti a cui dissetarci e rinvigorirci e, pertanto, vanno cercati, trovati, letti, indossati, recitati e assorbiti”

Come ogni fantasy ci viene descritto il mondo in cui è ambientata la storia e in questo caso ci viene raccontato in modo dettagliato, senza risultare noioso e poco scorrevole ogni regno con dettagli approfonditi per farci capire a cosa andremo incontro.

I primi protagonisti che conosciamo nel primo volume sono lo gnomo Mastro Heidn Zolotov, con la sua magia e un mix di fisica, scienza, biologia e astronomi unita con il suo coraggio, rendono il personaggio molto interessante.
Ad accompagnare egli, suo socio in affari, Johann Steine anche lui con capacità straordinarie e conoscenze scientifiche, viene presentato anche con una personalità multiple.
Insieme danno al via a “I Soci Inventori Meravigliosi”. A proteggere questi società troviamo Eunicla, una guerriera forte e talentuosa.

Molti saranno gli eventi che si trovano nel racconto come zombie comandati da un mentalista, un manicomio pieno di pazzi criminali ecct.

Il racconto prosegue con una narrazione particolare ma che comunque è di facile comprensione a parte magari qualche parola che scende molto nei dettagli, rende comunque la lettura piacevole e scorrevole.

La mia recensione si conclude qui, colgo l’occasione di scrivere un ultimo pensiero che va all’originalità della storia in cui ci viene narrata e alla copertina, si adatta perfettamente al racconto.

I personaggi di Mastro Heidn, l’Orologiaio

Mastro Heidn. L’orologiaio
Johann Steiner
Mastro Heidn. L’orologiaio
Eunicla di Sirraste
Mastro Heidn. L’orologiaio
Mastro Heidn Zolotov

Precedente
Successivo

Scopri le recensione dei blog partecipanti del Review Party: Mastro Heidn L’orologiaio

Mastro Heidn, l’Orologiaio.

Sono Zeldaゼルダ,classe 1999, studentessa di Lingue e Culture Moderne. Amante di fumetti, manga, graphic novel. Gioco ad un po' di tutto, ma tendo a prediligere titoli retro e horror, psicologici e indie. I due titoli del cuore sono The Legend of Zelda e FFVII. Dal 2016 mi occupo di Appunti di Zelda uno spazio nerd dal punto di vista di una ragazza.