News e Comunicati Stampa

La A-Z di Awesome – Perché l’espressione di sé e l’identità sono importanti

In occasione del Mese dell’Orgoglio, il Gruppo LEGO invita le famiglie LGBTQIA+ a dare vita alla propria identità attraverso l’autoespressione creativa

La campagna invita a sensibilizzare sulle identità e le storie di queste comunità

Giugno dà il via a una serie di progetti del Gruppo LEGO a sostegno delle comunità LGBTQIA+

Billund, 1 giugno 2022: il Gruppo LEGO annuncia oggi il lancio della “A-Z of Awesome”, una campagna in corso fino al 2023 che utilizza le costruzioni LEGO per celebrare l’inclusività e abbracciare l’espressione personale della comunità LGBTQIA+.

La A-Z sarà sviluppata in creazioni LEGO creative per aiutare le famiglie LGBTQIA+ a utilizzare il gioco per avere conversazioni aperte sulle loro identità. Affinché l’alfabeto sia creato nel modo più autentico e significativo possibile, i disegni di ogni lettera saranno realizzati da membri della comunità LGBTQIA+, tra cui fan LEGO, giovani e meno giovani, membri della comunità e dipendenti LEGO.

Lanciato durante il Mese dell’Orgoglio, l’alfabeto mira a creare comprensione e accettazione della comunità LGBTQIA+ e delle diverse abbreviazioni utilizzate.

‘The A-Z of Awesome’ mira a presentare il vocabolario della comunità in modo più ampio attraverso un mezzo divertente e giocoso. Il Gruppo LEGO invita a presentare le proprie idee, compresa una spiegazione del significato che la costruzione ha per il suo creatore, che sarà pubblicata su un sito web dedicato www.LEGO.com/AtoZ.

“La cosa meravigliosa dei mattoncini LEGO è che possono essere una potente forma di espressione personale, in quanto si può costruire qualsiasi cosa si possa immaginare. Sappiamo anche che le persone amano parlare di ciò che costruiscono, quindi abbiamo pensato che sarebbe stato un ottimo mezzo per stimolare conversazioni importanti e talvolta difficili sull’identità”, ha dichiarato Alero Akuya, VP of Brand Development (she/her), the LEGO Group. “Non vediamo l’ora di vedere cosa ci invieranno i fan con costruzioni straordinarie e storie bellissime. Speriamo che la loro creatività e la nostra campagna A-Z of Awesome ispirino persone di tutte le età e contribuiscano a creare una maggiore consapevolezza e accettazione. Vogliamo mostrare alla gente che con più amore e comprensione le persone possono essere se stesse”.

image of LGBTQIA+ LEGO Builds

L’ispirazione creativa per questa campagna è nata dalla constatazione di GLAAD che quasi la metà (45%) delle persone non LGBTQIA+ trova confuse le conversazioni sull’identità di genere.

“Con l’inizio del mese dell’orgoglio, è il momento ideale per le famiglie per iniziare nuove conversazioni sull’orientamento sessuale, l’identità di genere e l’espressione di genere”, ha dichiarato la direttrice esecutiva di GLSEN Melanie Willingham-Jaggers (loro/she). “A volte può sembrare opprimente o confuso iniziare una conversazione sulle identità LGBTQ+, ma non è necessario essere esperti per fornire ai bambini il vocabolario accurato di cui hanno bisogno per parlare di questi temi con compassione e rispetto. Tutti i bambini traggono beneficio dall’apprendimento della diversità del mondo che li circonda e una rappresentazione positiva delle identità LGBTQ+, sia nei programmi scolastici che nel gioco, aiuta i giovani a sentirsi pronti a impegnarsi in modo significativo nelle loro comunità. Siamo orgogliosi di sostenere la campagna “The A-Z of Awesome” del Gruppo LEGO come potente strumento per costruire un ambiente più tollerante e inclusivo per le famiglie e i giovani LGBTQ+”.

L’attivista intersessuale e collaboratore di “A-Z of Awesome”, Pidgeon Pagonis (loro/loro), ha commentato la campagna: “Crescendo ricordo di aver provato questo senso di vergogna, come se ci fosse qualcosa di sbagliato in me, o nelle cose che desidero o voglio. Questo progetto è importante perché potrebbe esserci una persona intersessuale che ama costruire con i mattoncini LEGO e questo può aiutarla a vedersi rappresentata. Per me sarebbe stata una svolta vedermi riflesso nelle storie dei media e della cultura popolare”.

Con una recente ricerca di GLAAD che mostra come il 59% dei giovani LGBTQ sia stato discriminato in base all’orientamento sessuale e/o all’identità di genere, in aumento rispetto al 46% del 2020, mentre GLSEN riporta che l’81% dei giovani LGBT è stato molestato verbalmente solo nell’ultimo anno e quasi il 69% riferisce di essersi sentito insicuro a causa del proprio orientamento sessuale, il Gruppo LEGO continua a impegnarsi a lungo termine per sensibilizzare l’opinione pubblica attraverso campagne a sostegno della comunità.

image of the campaign

La campagna 2022 per il mese dell’orgoglio riunisce i seguenti elementi:

La campagna A-Z, che invita la comunità LGBTQIA+ a esprimere la propria identità attraverso la costruzione creativa di mattoncini. La campagna servirà da invito all’azione affinché altri inviino le loro costruzioni e le loro storie per completare l’alfabeto. Le costruzioni selezionate saranno aggiunte alla A-Z durante il resto dell’anno, per poi presentare l’alfabeto completo entro la fine del 2022.
Il Gruppo LEGO donerà 1 milione di dollari a organizzazioni partner esistenti e nuove a sostegno della comunità LGBTQIA. Tenete d’occhio la rivelazione di questi nuovi partner su https://www.lego.com/sustainability/people/diversity-and-inclusion/.
Parteciperemo agli eventi Pride, ad esempio a Londra e Monaco, organizzando attività di costruzione divertenti ed educative.
I nostri gruppi di difesa dei dipendenti LBGTQIA+ stanno organizzando attività per i dipendenti LEGO, come Drag Queen Story Time presso il nostro stabilimento in Messico e presso la nostra sede di Enfield negli Stati Uniti, oltre a sessioni interne con consulenti esterni della comunità.

Heinz Beck diceva che la cucina non è mangiare. È molto, molto di più. Cucina è poesia. Per me la cucina è ben oltre le apparenze, è un gesto d'amore e così nascono le mie ricette insieme a tutte le foto correlate. Sono Zelda e dal 2013 gestisco il blog chiamato Appunti di Zelda. Scrivo di ricette, libri e di viaggi con occhio principalmente legato ai piatti e tipici locali di ogni luogo che visito. Sono anche un'amante della birra e bevo troppi caffè e infusi, oltre a curiosare tra scatti e studiare diverse tipologie di cucine.