Ilaria Marconicchio
Interviste

Intervista a Ilaria Marconicchio autrice di Dolore A Prima Vista

Buon pomeriggio lettori, per la sezione interviste d’autore, l’ospite di questo nuovo appuntamento è Ilaria Marconicchio, autrice del nuovo romanzo Dolore A Prima Vista. Scopriamo cosa ci ha rivelato l’autrice in questa nuova intervista.

Dolore A Prima Vista di Ilaria Marconicchio

 Ilaria Marconicchio
  • Titolo: Dolore A Prima Vista
  • Autrice: Ilaria Marconicchio
  • Editore: Self
  • Genere: Romanzo
  • Prezzo Ebook: 2.99€
  • Prezzo cartaceo: 14.55€
  • Link di acquisto: Qui

Una ragazza ingenua e priva di malizia fa amicizia con una ragazza di qualche anno più grande, che cattura subito la fiducia della madre. Entrambe le ragazze organizzano varie uscite e la protagonista, in una di queste, si innamora di colpo travolta dallo sguardo cupo e intenso che quel ragazzo dedicava alle onde del mare: uno sguardo difficile da reggere.

Sembra tutto così bello che i sogni per lei erano la sua attuale realtà: un’amica leale e un ragazzo fedele che la distraevano dai suoi conflitti allo specchio, causati dai giudizi gratuiti che molte persone le lanciavano per il suo aspetto esteriore così tenero e puro. Ma le maschere cadono, rivelandole il vero volto nascosto di chi le giurava affetto.

Cosa faranno di così grave da ferirla?
E quel ragazzo è sempre stato l’antagonista della storia?
Non si può sapere, ma la protagonista si distacca da loro ferita dopo ferita, e soprattutto lui non riesce a sopportarlo malgrado sia colpa sua.

Decide quindi di lasciarla, ma non senza prima lasciarle un segno indelebile sul corpo e nell’anima, costringendola a smaltire il dolore chiusa nelle quattro mura della sua stanza… con gesti pericolosi per sè stessa.

Morì, ma senza che il suo cuore smise per un attimo di battere e cerca, giorno dopo giorno, di uscire da quel tunnel oscuro per raggiungere finalmente la luce.

Rinasce, cambiata, diversa a causa di tutti gli avvenimenti che l’hanno coinvolta a farlo. Ma alla fine vince, si rialza ricucendosi le ali per poi spiccare il volo.

Chi non ha ferite difficili da rimarginare?
Chi sta ancora cercando la luce nel tunnel e chi ci è riuscito?
Chi è rinato e chi ancora ci sta provando?
Tutto andrà bene, basta lottare; basta volerlo.


Intervista a Ilaria Marconicchio

Benvenuta Ilaria Marconicchio su Appunti di Zelda, presentati brevemente ai nostri lettori.

 Ilaria Marconicchio

Ciao, ti ringrazio inizialmente per questa intervista.

Mi chiamo Ilaria, sono una ragazza napoletana di 18 anni e nella vita, oltre la scrittura, ho altre passioni e altri hobby: la passione per il make-up, per la moda e per il mondo dello spettacolo. Infatti da piccola stavo riuscendo a realizzare l’ultimo elencato, ma la protettività dei miei genitori mi ha tirato fuori da quel mondo secondo loro “pericoloso”.

Quando è nata in te la passione per la scrittura?

Già intorno ai 12 anni, al doposcuola, mi fecero i complimenti sul mio modo di scrivere e per come mi esprimevo nei temi che mi assegnavano in assenza dei compiti scolastici. Non capii a pieno il valore di quelle parole, e solo molti anni dopo ho provato a mettermi in gioco scoprendo, giorno dopo giorno, questa nuova passione.

Ora parliamo del tuo primo romanzo. Come nasce l’idea “Dolore a prima vista.”? Su cosa ricade la scelta di utilizzare la piattaforma Wattpad? 

Il titolo mi venne in mente di notte, intorno alle quattro. Pensavo alle scene del libro e d’impatto mi venne questo nome. Ero timida e insicura, pensai di scrivere solo per gioco, per liberare la mente, perché non avrei mai creduto che il mio testo avrebbe coinvolto delle persone a leggerlo, a immedesimarsi nella protagonista e sentirsi come lei, e wattpad era l’unica piattaforma che conoscevo per poter scrivere un libro.

Come nascono i personaggi principali di questa storia?

I personaggi non sono stati un problema. Quei personaggi sono sempre presenti nella vita di tutti e la protagonista sono io, siamo tutte noi ragazze forti quanto fragili, che cerchiamo di rialzarci dopo ogni batosta.

Una volta concluso il libro, quali emozioni ha provato? Per quanto riguarda la tua prima pubblicazione?

Ho provato tante emozioni… Un tornado di emozioni contrastanti tra di loro: felicità, tristezza e confusione. Ero confusa perché non sapevo come potevo riuscire a pubblicare. Invia il mio manoscritto a una sola casa editrice, per poi ragionarci su. Mi conveniva cedere tutti i miei diritti, avere solo il 6% ogni tre mesi e non avere più la possibilità di scegliere la copertina o l’impaginazione del mio libro? Perdonatemi, ma no. Una piccola casa editrice non ti assicura una buona correzione, né un buon marketing. Me lo sono fatto correggere cedendo solo un 30%, e gestirmi poi tutto io.

Come definiresti il tuo romanzo? Che tipo di genere gli si addice?

Definisco il mio romanzo crudo. Crudo perché è la realtà che ci circonda. È un romanzo basato sulla vita, sulle insicurezze, sull’amore, sulle cadute e sul rialzarsi, sul credere all’amore per poi non farlo più, di ritornare ad amare e di sperare di riuscirci ancora.

Definisci in tre aggettivi “Dolore a prima vista”:

-Commovente

-Narrativo

-Riflessivo

La tua citazione preferita di “Dolore a prima vista”:

Era solo una maschera d’amore; nulla paragonabile a quello reale che tanto si sogna.

Quali sono i tuoi prossimi progetti per il futuro, se puoi rivelarci qualcosa!

Sto già iniziando a scrivere il secondo volume di Dolore A Prima Vista, in cui la protagonista ritorna ad amare. Non dico altro, ma già sono felice di annunciare ciò.

Chi ha letto qualcosa di mio sa che sono una romanticona, e che descrivo nei minimi dettagli ogni emozione, così da cercare di coinvolgere emotivamente una persona. Sono emozionata, e spero di far diventare questa mia passione in lavoro.


Un ringraziamento speciale a Ilaria Marconicchio 

Sono Zeldaゼルダ,classe 1999, studentessa di Lingue e Culture Moderne. Amante di fumetti, manga, graphic novel. Gioco ad un po' di tutto, ma tendo a prediligere titoli retro e horror, psicologici e indie. I due titoli del cuore sono The Legend of Zelda e FFVII. Dal 2016 mi occupo di Appunti di Zelda uno spazio nerd dal punto di vista di una ragazza.