Libri,  Collaborazioni

Il Paese dei limoni – Recensione e intervista all’autrice Ramona Pizzano

Sono lieta di potervi parlare del libro “Il Paese dei limoni” scritto dalla giornalista Manuela Soressi, con ricette e immagini di Ramona Pizzano, edito da Trenta Editore. A fine recensione trovate l’intervista alle due autrici, per scoprire come nasce l’idea e cosa c’è dietro questo volume.

Informazioni su Il Paese dei limoni

Il Paese dei limoni
  • Titolo: Il Paese dei Limoni  – Storie, profumi e sapori del re degli agrumi italiani
  • Autore: Manuela Soressi – Ramona Pizzano
  • Genere: Saggio – Ricettario
  • Casa editrice: Trenta Editore
  • Data di Pubblicazione: 15 luglio 2021
  • Formato: Cartaceo
  • Pagine: 128 pagine
  • Link per acquistare il volume: https://amzn.to/3MZHdSd

Un’eccellenza italiana: perché siamo il Paese dei Limoni

Il limone viene coltivato sin dall’antichità tra India e Indocina, fa parte della famiglia delle Rutacee, genere Citrus, specie limon attraverso un viaggio verso l’Occidente con delle carovane, passando per la Mesopotamia, la Persia, la Grecia e la Palestina; poi arrivata in Italia, grazie agli Arabi nel X secolo soprattutto in Sicilia e Spagna,

Conosci tu la terra dove fioriscono dove fioriscono i limoni, gli aranci dorati rilucono fra le foglie scure una mite brezza spira dal cielo azzuerro(…). Laggiù, laggiù, con te, amore mio, io vorrei andare. Scriveva nel 1796 Goethe

Il limone è un superfood dalle comprovate virtù salutistiche; è un alimento a spreco zero e che riusciamo a trovare tutto l’anno con tutte le su varianti da ogni zona. E’ sempre una gioia vedere nel banco frutta dei supermercati vedere una forma diversa, un colore e soprattutto il profumo “che vien dalle zone dove sono cresciuti”.

Eppure è un agrume che secondo me mette spensieratezza, freschezza e libertà; eppure era “un prezioso alimento e bene di lusso per secoli, quando veniva venduto a peso d’oro: coltivare limone e poterli inviare anche in terre lontane era un segnale di ricchezza” e secondo me anche di responsabilità, in certo senso. Perché vi parlo di responsabilità? Perché in tutto il mondo il limone è conosciuto come ambassador del Made in Italy, come per il Limoncello.

Sette limoni denominati IGP, rispecchia le zone in cui vengono coltivati:

 il Limone Costa d’Amalfi Igp (Il tesoro dei “marinai contadini”); il Limone Interdonato Messina Igp (Un frutto garibaldino); il Limone di Siracusa Igp (Il piú “trasformista” dei limoni italiani); il Limone Femminello del Gargano Igp (I limoni piú antichi – e longevi – d’Italia); il Limone di Sorrento Igp (Un agrume speciale, “sotto copertura”); il Limone di Rocca Imperiale Igp (Il re del limonene); il Limone dell’Etna Igp (L’invenzione del Verdello).

Sarà che amo il mondo degli agrumi, ma Il Paese dei Limoni  – Storie, profumi e sapori del re degli agrumi italiani di Manuela Soressi – con ricette e immagini di Ramona Pizzano e la prefazione curata dall’europarlamentare e già Ministro delle Politiche agricole, è un volume di una bellezza unica, dalla storia, dalla pianta alla tavola… in 48 ore; a ogni stagione il suo limone; ne facciamo di tutti i colori; un frutto a spreco zero; non fatelo a pezzi. 

Secondo me è un lavoro fatto con amore e passione, sono davvero pochi i libri del genere. Per chi come me ama scoprire cosa c’è dietro ad ogni alimento che consumiamo nelle nostre tavole, è una perla da non farsi scappare.

Intervista breve intervista all’autrice Ramona Pizzano

Il Paese dei limoni regala delle informazioni che effettivamente molte persone, inclusa me stessa, non conoscevano sui limoni. Come nasce l’idea del libro e la vostra unione?
Il libro nasce dall’idea di mettere a nudo tutte le curiosità su un frutto che in Italia conosce diverse varietà, portando a tavola anche ricette salate e non solo dolci.

Definite in tre aggettivi Il Paese dei limoni.
È un ricettario fresco, originale e invitante.

Tre modi per riutilizzare i limoni spremuti senza buttare via nulla?

Con la buccia dei limoni non trattati si prepara il famoso liquore: il Limoncello. Inoltre, la buccia grattata può essere utilizzata per insaporire insalate, paste e secondi piatti.

Quale tra le tante varietà preferite?
Da brava foodblogger campana, la mia variante di limoni preferita resta quella amalfitana.

Heinz Beck diceva che la cucina non è mangiare. È molto, molto di più. Cucina è poesia. Per me la cucina è ben oltre le apparenze, è un gesto d'amore e così nascono le mie ricette insieme a tutte le foto correlate. Zelda's Kitchen è un blog che sposa tre passioni: l'amore per la cucina, i viaggi, l'arte e i libri.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.