Il libro delle meraviglie e altre fantasmagorie
Libri e Fumetti

Review Party: Il libro delle meraviglie e altre fantasmagorie di Lord Dunsany

Buon pomeriggio lettori, sono felice di far parte di questo Review Party dedicato a Lord Dunsany e alla nuova edizione della Oscar Vault “Il Libro delle meraviglie e altre fantasmagorie”.

Il libro delle meraviglie e altre fantasmagorie

Il libro delle meraviglie e altre fantasmagorie
  • Titolo: Il libro delle meraviglie e altre fantasmagorie
  • Autore: Lord Dunsany
  • Editore: Oscar Mondadori
  • Uscita: 30 Giugno 2020
  • Prezzo: Ebook 11,99 euro / Cartaceo 25,00 euro
  • Link di acquisto: Qui

Trama: Due romanzi (La Figlia del Re degli Elfi e La maledizione del veggente) e due raccolte di racconti (Il Libro delle Meraviglie e Demoni, uomini e dèi), arricchiti da eleganti illustrazioni:

questo volume permette di riscoprire un autore fantastico poco noto ma di grande suggestione, che lo stesso Lovecraft descrisse come «insuperabile nella magia di una prosa cristallina e musicale e nella creazione di mondi sgargianti e fantastici di iridescenti visioni esotiche».


Il libro delle meraviglie e altre fantasmagorie
Lord Dunsany, di Adriano Monti Buzzetti Colella

Prima di parlarvi de Il Libro delle meraviglie e altre fantasmagorie, vi presento brevemente chi fu a Lord Dunsany. Lord Dunsany (1904–1957), pseudonimo di Edward Plunkett, è stato uno scrittore e drammaturgo di origini irlandesi, famoso per le sue opere fantastiche e dell’orrore. È considerato il primo autore all’inizio del Novecento ad aver ripreso e perpetuato la tradizione dell’avventura fantastica racchiusa in un mondo immaginario.

La particolarità delle sue opere sta nell’ambientazione, un mondo immaginario con una propria storia, una propria geografia e i propri dei: questa particolarità, insieme a numerose altre peculiarità stilistiche e compositive di Dunsany, influenzerà profondamente l’opera di H. P. Lovecraft.

Lovecraft amava particolarmente una raccolta di storie che Dunsany ha auto-pubblicato nel 1905 intitolato Gli Dei del Pegana (The Gods of Pegana).

La racconta contiene frasi come:

“e verso la fine del giorno Yun-Ilara saliva sulla cima della torre e guardava il tramonto lanciando le sue maledizioni contro Mung: ‘O Mung! La cui mano è contro il Sole, i cui uomini aborrono ma adorano perché ti temono, qui parla un uomo che non ti teme. Assassino, signore dell’omicidio e delle cose oscure, aborrite, senza pietà fai il segno di Mung contro di me quando vuoi, ma fin quando le mie labra non si silenzieranno, a causa del segno di Mung, io continuerò a maledire Mung.”

I romanzi di Lovecraft – Guida per iniziare

Recensione Il libro delle meraviglie e altre fantasmagorie

La Mondadori ha inserito ha inserito quattro delle sue opere più importanti. I due romanzi la Figlia del Re degli Elfi e La maledizione del veggente e le due raccolte di racconti “Il Libro delle Meraviglie” e “Demoni, uomini e dèi”.

Le due raccolte di racconti con cui si apre questo libro, veniamo capitati nell’io più profondo di Lord Dunsany. Racconti brevi che si divorano in pochissimo tempo e che le stesse descrizioni fanno viaggiare il lettore nei mondi creati dallo stesso Dunsany.

La maledizione della veggente ci racconta di un’Irlanda bellissima e defunta: i segreti della caccia, dell’acqua, dell’erica, delle grandi oche cinerine e dei beccaccini, degli stagni e delle torbiere che conservano i corpi per l’eternità. E, al di là della grande palude cui sta di guardia la veggente, anche a lui balena la visione di Tir-nan-Og, il pardiso pagano della sempiterna giovinezza. Attraverso l’io narrante, anziano signore che vive lontano dall’Irlanda in diplomatico esilio, viviamo con lui i suoi ricordi da giovane e tutti i misteri e segreti che nascono dalla palude.

Cosa mi piace effettivamente dello stile di Dunsany?

Un punto a favore sono le descrizioni accurate nei minimi dettagli senza mai risultare troppo eccessivo, per le ambientazioni e gli stessi personaggi. Il suo stile al contempo è elegante e raffinato, dona al romanzo quel mix giusto per amare questa tipologia di racconti


Un ringraziamento speciale a Oscar Mondadori per avermi omaggiata della copia digitale.

Sono Zeldaゼルダ,classe 1999, studentessa di Lingue e Culture Moderne. Amante di fumetti, manga, graphic novel. Gioco ad un po' di tutto, ma tendo a prediligere titoli retro e horror, psicologici e indie. I due titoli del cuore sono The Legend of Zelda e FFVII. Dal 2016 mi occupo di Appunti di Zelda uno spazio nerd dal punto di vista di una ragazza.

7 Comments

  • Valentina

    Non conosco questo autore però mi piacciono le storie un po’ misteriose, ho visto che c’è l’ebook lo prenderò.

  • Rita

    Wow che copertina straordinaria 🙂 mi piace così tanto il disegno…poi già dalle poche righe lette…mi incuriosisce tanto!

  • Carmen Romina Longo

    Adoro i racconti ricchi di particolari. Immagino meglio la scena o il personaggio. Se questo è un punto a favore prenderò in considerazione la lettura di questo libro

  • Carmen Romina Longo

    Adoro i racconti ricchi di particolari. Immagino meglio la scena o il personaggio. Se questo è un punto a favore prenderò in considerazione la lettura di questo libro