Videogiochi

Hell Architect istruzioni per gestire il tuo inferno – Recensione #26

Come dicevano gli AC/DC? Highway to hell? Ah no, aspettate non siamo qui per parlare di loro ma di Hell Architect. Hai mai pensato di gestire par-time il tuo personalissimo inferno? No? Beh accomodati, perché Pocket oggi parliamo di Hell Architect, un gestionale sviluppato da Woodland Game e pubblicato dall’editore Leonardo Interactive. Partiamo?

Hell Architect!
Hell Architect

Il tuo personale inferno dietro l’angolo – Hell Architect

In Hell Architect sei tu il Lucifero che dirige l’inferno. Inizialmente hai la possibilità di seguire diversi tutorial su come gestire e conoscere le dinamiche del game. Hai la possibilità di sfoggiare la vera creatività di un architetto infernale mancato. Puoi raccogliere risorse per fare spazio al tuo regno, decorare come se fosse un’appartamento in un certo senso e la possibilità di scegliere una vasta gamma di torture come se fosse un dépliant per necessità e piacere.

Hell Architect - Recensione - Tribe Games

Le anime che saranno accolte nel tuo regno arriveranno attraverso un conto alla rovescia. Una volta arrivate dovrai renderle attive, farle mangiare, bere e cosa molto importante il bagno. Vero che sono dannati, ma andare in bagno è un fabbisogno necessario per tutti, non credi? Comunque, ogni peccatore ha una scheda tecnica con le sue personalità, punti di forza per le mansioni da svolgere.

Troverai anime comune e non comuni, ovvero i pezzi grossi! Queste ultime sono una risorsa super efficiente in quanto possono dare caratteristiche utili per non farti impazzire. Attenzione perché potresti impazzire con più di 20 anime, quindi tieni d’occhio i fabbisogno di ogni anima, rischi di perdere la partita e le ore di creazione del tuo perfetto regno.

Crafting e risorse nel tuo inferno

Avrai a disposizione come materiale metallo, sporcizia, carbone e cristalli (blu e verdi) e infine sofferenza ed essenza collegate alle anime ospitate nel tuo spazio. Ti ho già fatto notare che ogni anima ha delle caratteristiche ben definite, anche su questo dovrai tener conto in quanto le torture sono diverse ed efficaci per ognuno. L’essenza stai attento a non esagerare o finirai per non averne del tutto.

Hell Architect su Steam

Hell Architect ha una grafica semplice e curata, forse la sezione delle torture è la cosa più divertente: Stivali di Cemento, Caduta Infinita, Dentista e Vaso di Ragni ecc. Non dimenticare di scegliere accuratamente ogni decorazione!

E’ un gioco su cui passare quell’oretta di svago, grazie a una colonna sonora carina e divertente, alle chicche che regala il gioco. Non è consigliato ai deboli di stomaco, al contrario per chi ha sicuramente fatto robe strane ai tempi di The Sims. – qualcuno lo fa tuttora, ma questa è un’altra storia-.

Puoi trovarlo su Steam al prezzo di 24.99€. Se ti fa piacere continua a seguirmi su Pocket Girl Reviews

Copia digitale gratuita del gioco fornitaci dallo sviluppatore a scopo di recensione

Heinz Beck diceva che la cucina non è mangiare. È molto, molto di più. Cucina è poesia. Per me la cucina è ben oltre le apparenze, è un gesto d'amore e così nascono le mie ricette insieme a tutte le foto correlate. Sono Zelda e dal 2013 gestisco il blog chiamato Appunti di Zelda. Scrivo di ricette, libri e di viaggi con occhio principalmente legato ai piatti e tipici locali di ogni luogo che visito. Sono anche un'amante della birra e bevo troppi caffè e infusi, oltre a curiosare tra scatti e studiare diverse tipologie di cucine.