Senza categoria

Avvicinarsi alla cultura giapponese: 5 proposte di lettura

Dicono che il Giappone è nato da una spada. Dicono che gli antichi dei hanno immerso una lama di corallo nell’oceano e che, al momento di estrarla, quattro gocce perfette siano cadute nel mare e che quelle gocce sono diventate le isole del Giappone. Io dico, che il Giappone è stato creato da una manciata di uomini coraggiosi, guerrieri disposti a dare la vita per quella che sembra ormai una parola dimenticata: onore.
– L’ultimo Samurai

Avvicinarsi alla cultura giapponese: 5 proposte di lettura

Il Giappone lo assaggiamo attraverso la cucina, lo leggiamo grazie ad autori più diffusi in Italia come Haruki Murakami e Banana Yoshimoto o ai manga che vengono importati dai numerosi editori del settore; lo guardiamo al cinema, grazie ai meravigliosi film di Miyazaki, lo conosciamo attraverso i personaggi di anime e negli ultimi anni anche grazie a qualche locale a tema.

Ho pensato quindi di creare una piccola rubrica dedicata agli appassionati ed ai curiosi della cultura e letteratura giapponese; ecco dunque a voi una (personale) lista di libri creata principalmente per avvicinarsi in un mondo fatto di tradizioni e allo stesso tempo di contraddizioni.

Cerchi infiniti, Viaggi in Giappone di Cees Noteboom

Cees Notebbom per quarant’anni ha girato il Giappone ed oggi lo conosce come le sue tasche. Viaggiatore, giornalista e autore di romanzi.

Ci parla di un Paese in continuo cambiamento, in cui è molto facile sentirsi totalmente estraniati circondati da tanti elementi poco comprensibili.

Ci mostra un Giappone meno conosciuto fatto di boschi, monasteri, feste dei pescatori in luoghi remoti e semi-sconosciuti. La bellezza di questo romanzo è proprio l’essere viaggiatore, descrivendo il Giappone attraverso gli occhi di Nooteboom. Un libro che fa riflettere sul tema del viaggio, ricadendo sulle ripercussioni che ha sull’animo umano.

Lo zen e la cerimonia del tè di Kakuzo Okakura

Opera nata nel 1906 di Kazuo Okakura: poeta, artista e sofisticato conoscitore dell’Oriente. Ci racconta la cerimonia del tè, le fasi e preparazioni sotto forma di storia, in grado di condizionare la stessa vita dei giapponesi. Gli esempi più evidenti sono quelli del portamento, del colore degli abiti e il modo di camminare, si dice che siano stati ereditati dai grandi maestri del tè.

Molti di questi comportamenti si dice abbiano influenzato l’architettura e lo stile di alcune ville, case e castelli imperiali costruiti a partire dal 1500.

In un paragrafo lo stesso Okakura ricorda:

“I maestri del tè ritenevano che l’autentica comprensione dell’arte fosse possibile solo per coloro che la considerano una forza capace di influire sulla vita.”

Autostop con Buddha di Will Ferguson

E’ un racconto autobiografico dell’autore il quale, dopo aver vissuto per un paio di anni in Giappone, decide di intraprendere un viaggio da sud verso nord in autostop, seguendo la fioritura dei ciliegi. Un viaggio dai tratti difficili, smorzati però da Ferguson con ironia e leggerezza nel narrare storie, usi e costumi del paese. Esplora anche lui un Giappone meno conosciuto e incontra persone di cui discute di argomenti considerati ancora tabù nel paese, come i burakamin. [1]

Giappone. The Passenger, autori vari

La collana “The Passenger. Per esploratori del mondo” di Iperborea è una raccolta di libri che parlano di paesi e quello dedicato al Giappone è una chicca da non farsi sfuggire.

E’ uno dei migliori libri tramite il quale approfondire la cultura giapponese contemporanea ma non solo. Si parte con la passione del gruppo sanguigno dei giapponesi, il blues e il jazz ecct; le vicende più remote come la tragedia di Fukushima, la situazione degli Ainu e fenomeni come quello degli “evaporati”, persone o a volte intere famiglie indebitate che scompaiono per sfuggire ai creditori, rifacendosi un’identità e una vita. Scoprirete quartieri meno conosciuti come Shimokitazawa o Ryogoku, la città fondatrice del sumo e paesi alternativi e vintage rispetto alla classica e caotica Tokyo.

Musashi di Eiji Yoshikawa

Un romanzo storico che parla dei samurai, dei ronin, dei daimyo e degli shogun, il quale narra le gesta e le avventure dello spadaccino Miyamoto Musashi. L’autore, Eiji Yoshikawa, era figlio di un samurai e riuscì a pubblicare Musashi nel 1935, apparso a puntate sul quotidiano nazionale giapponese Asahi Shinbun. Sarete catapultati in un Giappone feudale alle porte della battaglia di Sekigahara del 1600, che pose fine alle lotte continue e portò alla fondazione dello shogunato Tokugawa.

Trovi le 5 proposte di letture raggruppate in questa lista QUI.

Menzione extra è Ombre giapponesi di Lafcadio Hearn

Libro d’eccellenza per potervi immergere appieno nella cultura giapponese. E’ una raccolta di leggende popolari ascoltate, metabolizzate e poi scritte da Lafcadio Hearn (1850-1904) nel corso dei suoi anni vissuti in Giappone.

Lo stesso Hearn si trasferì in Giappone e sposò una donna giapponese Koizumi Setsu, prese il nome della stessa moglie e scelse un nuovo nome, diventando Koizumi Yakumo. L’uomo cominciò a raccogliere tutte le informazioni utili per conoscere al meglio la cultura di questo paese e ne creò una raccolta di leggende giapponesi dal nome della stessa sua opera.

  1. Un gruppo sociale giapponese segregato dalla società perché dedito ad attività considerate “impure”, come la conciatura della pelle e la macellazione degli animali.

Cosa ne pensate di questa piccola rubrica chiamata “Avvicinarsi alla cultura giapponese: 5 proposte di lettura“?

Scopri le altre 5 proposte di lettura:


    Sono Zeldaゼルダ,classe 1999, studentessa di Lingue e Culture Moderne. Amante di fumetti, manga, graphic novel. Gioco ad un po' di tutto, ma tendo a prediligere titoli retro e horror, psicologici e indie. I due titoli del cuore sono The Legend of Zelda e FFVII. Dal 2016 mi occupo di Appunti di Zelda uno spazio nerd dal punto di vista di una ragazza.

    181 Comments

    • Nicoletta NavySeal Colomban

      Tutte letture molto interessanti che avrei fatto volentieri prima della partenza per il mio viaggio in Giappone. Ho letto invece solamente “autostop con Buddha” mentre molti altri spetti della cultura giapponese che mi hanno colpito durante il viaggio li ho approfonditi una volta rientrata in Italia.

    • Cece

      Avendo un’amica molto appassionata di cultura giapponese mi hai dato ottime idee, soprattutto perchè si sta avvicinando il suo compleanno ed io non so che regalo farle hihihi

    • Antonella

      Da poco mi sto avvicinando in punta di piede alla cultura orientale. Credo che “Lo zen e ila cerimonia del te” e “Autostop con Buddha” siano un ottimo punto di partenza.

    • Amalia Ochiati

      La cultura giapponese mi piace molto, grazie per aver consigliato questi libri che sicuramente leggero’

    • Valeria Maloni

      la cultura giapponese è davvero molto interessante, grazie per averci consigliato questi testi. Giuro che appena ho un po’ di tempo li leggo!

    • claudia

      Ho già letto Lo zen e la cerimonia del tè di Kakuzo Okakura, trovandolo molto interessante. Tra le tue proposte quella che mi attira maggiormente e che comprerò al mio prossimo giro in libreria é: Musashi di Eiji Yoshikawa

    • Maria Domenica

      La cultura giapponese è ricca di storia e tradizione. Le mie alunne che sono appassionate di tutto ciò che riguarda il Giappone sarebbero entusiaste di questo articolo che infatti girerò subito a loro. Personalmente inizierei con “Autostop con Buddha di Will Ferguson”.
      Maria Domenica

    • sabrina barbante

      Leggere per imparare una cultura prima di incontrarla di persona è il miglior inizio di un viaggio. Credo che leggerò tutti questi libri. Hai qualcosa da consigliare sulla storia dei Samurai?

    • Raffaella

      Sono molto ignorante in materia. Pensa che avendo letto tutti i libri di Banana Yoshimoto pensavo di essere già a buon punto. In realtà, a pensarci ho semplicemente letto dei libri che mi hanno fatto entrare nel ritmo dei manga. Comincerò dai primi libri che suggerisci… Ora sono davvero curiosa di fare questo viaggio letterario nella cultura giapponese.

    • Manuela

      Rimasi affascinata dalla cultura giapponese anni fa leggendo Memorie di una geisha,uno dei miei libri preferiti ora seguirò i tuoi consigli e leggerò le tue proposte!

    • Veronica

      Il Giappone è il mio sogno da sempre e “Autostop con Buddha” è sulla mia lista da tanto ma non l’ho ancora comprato. Aggiungerò anche gli altri titoli che non conoscevo affatto.

    • Isabella

      Il Giappone è da sempre il mio sogno nel cassetto. Grazie per avermi fatto scoprire questi libri, devo solo scegliere da dove cominciare

    • Serena Bi

      Non conoscevo ancora questo libro ma lo trovo intrigante, la figura di Jack – con il suo mistero – si prestera’ sempre a nuovi racconti.

    • Roberta Barbieri

      non avevo mai sentito parlare di una rivista letteraria, è bello vedere che da un blog possa nascere anche qualcosa di materiale (appartengo alla categoria di quelle che amano la carta stampata, è meno comoda ma ha un fascino tutto suo, amo la sensazione delle pagine da sfogliare). Credo la leggerò.

    • Cece

      Una rivista letteraria? Wow non la conoscevo è davvero qualcosa di cui si ha bisogno per diffondere il verbo della letteratura!

    • claudia

      Amo l’autunno perché non fa freddissimo come d’inverno. Per me il mix perfetto é the caldo la sera con un vinile di sottofondo e un buon libro da leggere.

    • Katrin Meraglia

      wow davvero interessante, e ti do ragione una rivista letteraria nel regno del digitale ahia hia un po’ come me che cerco di farmi strada in un mare di magliette, in cui figurano disegni abbozzati da gente che non sa l’arte dove sta di casa, ma hanno una tavola digitale e quindi niente loro vendono io no, ma torniamo a noi, sembra un progetto ben iniziato e spero che continui non è facile ultimamente catalizzare l’attenzione su nulla, e quando un progetto è appena agli inizi, lo scoraggiamento è dietro l’angolo purtroppo capita continuamente, ma spero che vadano avanti perchè mi sembra qualcosa di davvero fresco e Dio solo sa quanto abbiamo bisogno di questo.

    • Valentina Vale

      Bellissimo! Mi era piaciuto molto anche il film su Jack lo Squartatore, questo è un romanzo interessantissimo da leggere subito.

    • Nicoletta NavySeal Colomban

      Amo tutte le stagioni e apprezzo tantissimo anche l’autunno. Mi sono segnata tutti i tuoi suggerimenti e in particolare la serie “Stranger Things”!

    • Cristina Giordano

      Ciao mi attira molto la trama di questo libro, di sicuro lo leggerei tutto di un fiato, molto entusiasmante

    • Amalia Ochiati

      Grazie per i tuoi ottimi consigli. Anche per me l’autunno è la mia stagione preferita, non sono amante del caldo afoso ma nemmeno del freddo gelido. La temperatura autunnale è quella che preferisco

    • Maria Domenica Depalo

      Anch’io amo molto l’autunno. Rimanda all’idea di progettazione e di riorganizzazione del pensiero e della vita.
      Personalmente penso che mi dedicherò a dei progetti a lungo rimandati.
      Maria Domenica

    • Isabella Gatti

      Io comincio con i te caldi in autunno e continuo per tutto l’inverno, Libri, netflix e manga non mancano mai a condire il tutto la copertina modello Linux

    • Cece

      Mi ha fatto tanta dolcezza il tuo post… io amo l’estate, ma il più delle volte trovo piacere e ispirazione a scrivere proprio in autunno!

    • Valentina Vale

      Per te che hai un compagno. Io sono single, ma anche fossi sposata amo l’estate, il mare, il sole, vento nei capelli e serate all’aperto. Tisane se ho mal di stomaco, serie tv movimentate come Lucifer. Parchi e laghi da sola? Aspetto la primavera. Piuttosto non hai detto una cosa: speriamo che con l’autunno non aumenti con l’influenza il rischio covid.

    • giusy loporcaro

      Ho letto qualche libro di questi genere e devo dire che aiuta a capire meglio il mondo dell’omosessualità. Grazie della segnalazione.

    • giusy loporcaro

      Ottimi consigli per affrontare questo inizio di autunno! Il libro Storie della buona notte per bambine ribelli l’ho preso a mia figlia anni fa ed è bellissimo.

    • Maria Domenica Depalo

      Ho visto qualche puntata di “The witcher” in TV e l’ho trovato carino. Non sapevo che ci fossero anche un libro, un videogioco legati ad esso ed un blog tour.
      Maria Domenica

    • Manuelina Dennis

      Non amo particolarmente l’autunno, stagione che vivo con uno spirito di nostalgia. Per farmela piacere di più prendo nota di libri e serie tv che ci consigli (Anna dai capelli rossa che bella, l’ho vista).

    • Iannacci Manuela

      Anche io amo l’autunno e non vedo l’ora di infilarmi sotto le calde coperte a leggere o a guardare una serie…

    • A Spasso con Crackita

      Sto guardando su Netflix “Chiamatemi Anna” dove la protagonista Anna ha i capelli rossi. Non è quello vero? Dove la trovo la tua?

    • Tessy Treas

      Tisane, libri e copertina sono i must del mio autunno, non potrei mai farne a meno. sono una divano e serie tv dipendente!

    • LadyComman

      Questo libro mi è piaciuto molto. Il tuo approfondimento è molto interessante e mette in risalto fatti che non conoscevo.

    • Amalia Ochiati

      Un libro da leggere, una storia quella di Blue comune a tutti noi che facciamo dei sogni il motore per sforzarci a realizzarli

    • Annalisa Artoftraveling

      Amo molto quando si parla di amicizia al femminile, resistenza al conformismo e diversità, devo proprio comprarlo.

    • Francesca Rizzi

      non sono un’appassionata di questo genere, ma questo testo mi sembra interessante
      grazie per la selezione

    • Roberta Barbieri

      che bello scoprire libri che affrontano apertamente queste problematiche e che possano essere letti insieme ai bambini, grazie per averlo proposto

    • Cece

      Come dici tu stessa è un ottimo modo per avvicinarsi ed iniziare a capire se questo tipo di racconto fa per il lettore oppure no!

    • Amalia Ochiati

      Mi piace, trovo la trama molto interessante. Proprio domani devo passare a prendere nuovi libri e vedo se trovo questo

    • Amalia Ochiati

      Solo nel leggere la trama questo libro mi ha colpita. Mi piacciono i libri che affrontano determinate problematiche. Lo leggerò.

    • Daiana Bianco

      Bella sì quest’operazione di trattare argomenti sociali e attuali attraverso una storia infantile in una formula delicata e grafica. Buona idea regalo per la figlia di un’amica, grazie

    • Veronica Sieli

      Un comic book che dovrebbe essere più conosciuto per sensibilizzare più persone visti i temi trattati. Ti ringrazio per avermi fatto scoprire questo titolo.

    • claudia

      Non conoscevo il Romanzo e ancor meno il suo autore, leggere la tua intervista mi ha fatto incuriosire ancor di più per quello che riguarda le sue opere.

    • Iannacci Manuela

      Mi piace la storia e ora mi sto chiedendo come va a finire, penso che lo prenderò ora che mi hai incuriosita.

    • Daniela Dal Ben

      Sogno d sempre di poter visitare il Giappone e di conoscere la dua cultura millenaria , grazie per avermi segnalato questa lettura . Un saluto, Daniela.

    • Isabella Gatti

      Grazie,
      Demon Slayermi é piaciuto molto e sicuramente mi piacerà anche questo, che non conoscevo ma che comprerò sicuramente.

    • Alice Cavalieri

      Complimenti all’autrice per aver deciso di trattare temi così importanti anche se con una punta d’ironia. Molto particolare e assolutamente da leggere!

    • Danila Salvadei

      Mi ha sempre affascinato il mondo del Giappone e sicuramente questa lettura potrebbe essere molto interessante!

    • Nicoletta NavySeal Colomban

      Questo libro tratta moltissimi temi discutibili, a partire dalla malattia della depressione, a quello della diversità, alle differenze tra nord e sud. Da leggere e discutere… secondo me, anche a scuola!

    • Cristina Giordano

      Amo il giappone , ha una cultura molto particolare e interessante unica al mondo, o leggerò senz’altro

    • Mara

      ciao mi piacciono questo genere di letture i Thriller sono molto avvincenti e ti tengono con il fiato sospeso

    • Mara

      Complimwnti per l’intervista molto piacevole…amo i libri di poesie e mi piace anche scriverle sin da quando ero piccola

    • Daiana Bianco

      Bello! Vedi che in qualche modo questo evento riescono a farlo ugualmente. Invece ‘Libri in cantina’, l’evento annuale vicino casa mia sulla piccola e media editoria, niente, peccato.

    • Roberta Savoi

      Penso che potrebbe piacere a mia figlia, le farò leggere la trama per valutarne un eventuale acquisto, grazie!

    • Alice Cavalieri

      Bello vedere che nonostante la situazione in cui ci troviamo, queste iniziative continuano ad esserci! A Bologna, dove abito io, anche quest’anno c’è stata “La fiera del libro” e seppur con mascherina ed ogni precauzione non mi sono fatta mancare l’occasione di farci un salto!

    • Roberta Barbieri

      Sono contenta che nonostante la situazione covid si riesca ancora a fare questo genere di attività. E’ una speranza per il futuro (e io adoro i libri)

    • SecondoMe

      Un libro che sicuramente interesserebbe a mia nipote. Grazie per i dettagli, glielo consiglierò con piacere

    • claudia

      Una storia fantasy che racconta una triste realtà, le piccole librerie indipendenti (almeno in Italia) stanno tristemente morendo ed é un vero peccato. Io dal mio canto amo leggere e sono ancora molto attaccata ai libri di carta. Non conoscevo questo volume che trovo molto interessante, lo comprerò.

    • Roberta Savoi

      Amo leggere ma sono sincera, non riesco a sostituire il piacere di sfogliare le pagine di un libro con gli e-book!
      La trama di questo libro mi attira molto, ci faccio seriamente un pensierino, sono certa che piacerebbe molto anche a mia figlia, affascinata dalla figura dei gatti e dalla letteratura orientale.

    • Cece

      Tutto ciò che riguarda lettura non deve essere messo da parte, ancor più perchè odio sta cavolo di situazione del cacchio, ho voglia di tornare alle fiere, al contatto umano, alla socialità, alla condivisione di interesse e cultura!

    • Isabella Gatti

      Il
      gatto che voleva salvare i libri è un libro metaletterario che parla
      di libri e soprattutto di cosa significhi amarli dal profondo del cuore e
      di quanto sia importante saperli ascoltare, non fermandosi alla
      superficie.
      L’ho amato: semplice e scorrevole, è una storia che
      dovrebbero leggere non solo coloro che sono accomunati dalla passione
      per la lettura, ma anche coloro che l’hanno perduta e coloro che non
      l’hanno ancora scoperta.

    • Sara Peres

      Interessante, non sapevo che l’autore fosse anche sceneggiatore: chissà, magari davvero decideranno di farci un film! 🙂

    • Carmen Romina Longo

      Sono certa che questo libro poacerebbe a mia figlia che adora questo genere e, come dici tu, ideale in questo periodo. Halloween è la sua festa preferita

    • Maria Domenica Depalo

      Ho sempre sostenuto l’importanza della lettura e sottolineato la bellezza delle parole e dei libri in cui abitano. Quindi non posso non sostenere il book pride che cercherò di seguire con attenzione.
      Maria Domenica

    • Manuelina Dennis

      Mi fa molto piacere che il mondo del libro e della lettura possano godere di questo evento stimolante!

    • Veronica Sieli

      Molto interessante questa iniziativa e soprattutto è bello vedere come anche durante le avversità che il periodo comporta, si riescano ancora a fare. A maggior ragione quando si tratta di lettura e libri,

    • Valentina Vale

      Non conoscevo questa iniziativa quindi sono andata a vedere dove fosse (non è scritto) e le date scritte sono dal 22 al 25 ottobre. Sicura che resta fino al 1° novembre? Comunque interessante.

    • claudia

      Da quello che ho letto é un libro molto interessante, non conoscevo il suo autore. Grazie per aver ampliato le mie prospettive di lettura.

    • Annalisa Artoftraveling

      L’aspetto è accattivante, io poi odio le uova perchè non le digerisco …è la mia torta ideale!

    • Barbara Alesiani

      Gran bella innovazione, non appena ho potuto sono tornata nella mia libreria, ma so che il colpo del lock down è stato davvero duro per loro!

    • Amalia Ochiati

      Una bella idea, mi piace molto questa iniziativa. Amo molto leggere e le librerie sono il mio luogo settimanale

    • Cece

      Mi piace moltissimo il tuo parlare di libri ed il più delle volte di quelli meno conosciuti che però regalano le emozioni più forti!

    • Mara

      sono le ricette che faccio e cerco…in quanto a casa mia non posso usare ne latte e derivati ne uova…grazie

    • Cristina Giordano

      Ciao non conoscevo questa ricetta, ma apprezzo che non include burro nè uova, la devo provare, grazie

    • Isabella Gatti

      Non conoscevo la corrente letteraria Fatc-Finding Writing,l’argomento mi ha incuriosito molto. Lo leggerò

    • Mara

      Una trama molto intricata e intrigante devo dire, un libro di sicuro interesse che vedo essere uscito da pochissimo

    • Iannacci Manuela

      Mi piacciono queste storie dallo sfondo fantascientifico ma che se ci pensi bene tanta fantascienza non è… davvero interessante.

    • Mara

      Una trama tranquilla ed un ottimo messaggio di rivalutazione del territorio e dell’ambiente anche se vagamente celato

    • Cece

      Un nuovo modo per ritornare su un classico che da sempre mi ha rubato sospiri e mi ha fatto sognare… davvero una lettura intrigante!

    • Katrin Meraglia

      Che bel titolo, molto ispirato dalla copertina, penso sia un titolo interessante e un po’ diverso dal solito, in un momento così ci vuole un po’ di speranza e messaggi positivi.

    • Isabella Gatti

      Il giardino dei desideri ha subito attirato la mia attenzione per la bellissima copertina, tanti fiori a incorniciarla ma anche un alone di mistero, lo stesso che rivela la trama leggendola e che ho desiderato scoprire. Questo libro si è fatto amare immediatamente, perché quello che mi aspettavo si è rivelato invece tutt’altro e mi è piaciuto che abbia saputo spiazzarmi così.

    • Annalisa Artoftraveling

      Lo ammetto la mia conoscenza di Dracula si ferma al film di Coppola con Gary Oldman, ma il tuo articolo è veramente interessante e aiuta molto a capire la collocazione della storia.

    • Amalia Ochiati

      Sai non conoscevo questo autore, ma i libri di Dracula e le sue storie mi hanno sempre affascinata. Penso proprio di leggermelo.

    • Iannacci Manuela

      Ho amato da ragazzina il genere del romanzo gotico e ho praticamente letto tutte le proposte che hai dato e le ho apprezzate tutte!

    • Valentina Vale

      Il romanzo gotico mi è sempre piaciuto, come anche i film tratti da queste opere. Ricordo uno dei primi Nosferatu e il bellissimo film di Coppola, veramente ben realizzato. Sono sempre personaggi affascinanti, e nel cinema hanno scelto ultimamente attori da prendere in considerazione l’idea di un vampiro. In Intervista col vampiro trovi Brad Pitt, Tom Cruise e Antonio Banderas. Dovevi sentire al cinema, appena uscito il film, quando Brad Pitt si gira e si mostra nella sua bellezza, i sospiri del pubblico femminile.

    • A Spasso con Crackita

      Il genere gotico è uno dei miei preferiti, indiscusso capolavoro Dracula di Stroken che adoro e letto più volte, ma confesso che il mio amore rimane Poe. Bellissimo il tuo articolo