5 proposte di lettura
Libri

Avvicinarsi alla cultura giapponese: 5 proposte di lettura

Dicono che il Giappone è nato da una spada. Dicono che gli antichi dei hanno immerso una lama di corallo nell’oceano e che, al momento di estrarla, quattro gocce perfette siano cadute nel mare e che quelle gocce sono diventate le isole del Giappone. Io dico, che il Giappone è stato creato da una manciata di uomini coraggiosi, guerrieri disposti a dare la vita per quella che sembra ormai una parola dimenticata: onore.
– L’ultimo Samurai

Avvicinarsi alla cultura giapponese: 5 proposte di lettura

Il Giappone lo assaggiamo attraverso la cucina, lo leggiamo grazie ad autori più diffusi in Italia come Haruki Murakami e Banana Yoshimoto o ai manga che vengono importati dai numerosi editori del settore; lo guardiamo al cinema, grazie ai meravigliosi film di Miyazaki, lo conosciamo attraverso i personaggi di anime e negli ultimi anni anche grazie a qualche locale a tema.

Ho pensato quindi di creare una piccola rubrica dedicata agli appassionati ed ai curiosi della cultura e letteratura giapponese; ecco dunque a voi una (personale) lista di libri creata principalmente per avvicinarsi in un mondo fatto di tradizioni e allo stesso tempo di contraddizioni.

Cerchi infiniti, Viaggi in Giappone di Cees Noteboom

Cees Notebbom per quarant’anni ha girato il Giappone ed oggi lo conosce come le sue tasche. Viaggiatore, giornalista e autore di romanzi.

Ci parla di un Paese in continuo cambiamento, in cui è molto facile sentirsi totalmente estraniati circondati da tanti elementi poco comprensibili.

Ci mostra un Giappone meno conosciuto fatto di boschi, monasteri, feste dei pescatori in luoghi remoti e semi-sconosciuti. La bellezza di questo romanzo è proprio l’essere viaggiatore, descrivendo il Giappone attraverso gli occhi di Nooteboom. Un libro che fa riflettere sul tema del viaggio, ricadendo sulle ripercussioni che ha sull’animo umano.

Lo zen e la cerimonia del tè di Kakuzo Okakura

Opera nata nel 1906 di Kazuo Okakura: poeta, artista e sofisticato conoscitore dell’Oriente. Ci racconta la cerimonia del tè, le fasi e preparazioni sotto forma di storia, in grado di condizionare la stessa vita dei giapponesi. Gli esempi più evidenti sono quelli del portamento, del colore degli abiti e il modo di camminare, si dice che siano stati ereditati dai grandi maestri del tè.

Molti di questi comportamenti si dice abbiano influenzato l’architettura e lo stile di alcune ville, case e castelli imperiali costruiti a partire dal 1500.

In un paragrafo lo stesso Okakura ricorda:

“I maestri del tè ritenevano che l’autentica comprensione dell’arte fosse possibile solo per coloro che la considerano una forza capace di influire sulla vita.”

Autostop con Buddha di Will Ferguson

E’ un racconto autobiografico dell’autore il quale, dopo aver vissuto per un paio di anni in Giappone, decide di intraprendere un viaggio da sud verso nord in autostop, seguendo la fioritura dei ciliegi. Un viaggio dai tratti difficili, smorzati però da Ferguson con ironia e leggerezza nel narrare storie, usi e costumi del paese. Esplora anche lui un Giappone meno conosciuto e incontra persone di cui discute di argomenti considerati ancora tabù nel paese, come i burakamin. [1]

Giappone. The Passenger, autori vari

La collana “The Passenger. Per esploratori del mondo” di Iperborea è una raccolta di libri che parlano di paesi e quello dedicato al Giappone è una chicca da non farsi sfuggire.

E’ uno dei migliori libri tramite il quale approfondire la cultura giapponese contemporanea ma non solo. Si parte con la passione del gruppo sanguigno dei giapponesi, il blues e il jazz ecct; le vicende più remote come la tragedia di Fukushima, la situazione degli Ainu e fenomeni come quello degli “evaporati”, persone o a volte intere famiglie indebitate che scompaiono per sfuggire ai creditori, rifacendosi un’identità e una vita. Scoprirete quartieri meno conosciuti come Shimokitazawa o Ryogoku, la città fondatrice del sumo e paesi alternativi e vintage rispetto alla classica e caotica Tokyo.

Musashi di Eiji Yoshikawa

Un romanzo storico che parla dei samurai, dei ronin, dei daimyo e degli shogun, il quale narra le gesta e le avventure dello spadaccino Miyamoto Musashi. L’autore, Eiji Yoshikawa, era figlio di un samurai e riuscì a pubblicare Musashi nel 1935, apparso a puntate sul quotidiano nazionale giapponese Asahi Shinbun. Sarete catapultati in un Giappone feudale alle porte della battaglia di Sekigahara del 1600, che pose fine alle lotte continue e portò alla fondazione dello shogunato Tokugawa.

Trovi le 5 proposte di letture raggruppate in questa lista QUI.

Menzione extra è Ombre giapponesi di Lafcadio Hearn

Libro d’eccellenza per potervi immergere appieno nella cultura giapponese. E’ una raccolta di leggende popolari ascoltate, metabolizzate e poi scritte da Lafcadio Hearn (1850-1904) nel corso dei suoi anni vissuti in Giappone.

Lo stesso Hearn si trasferì in Giappone e sposò una donna giapponese Koizumi Setsu, prese il nome della stessa moglie e scelse un nuovo nome, diventando Koizumi Yakumo. L’uomo cominciò a raccogliere tutte le informazioni utili per conoscere al meglio la cultura di questo paese e ne creò una raccolta di leggende giapponesi dal nome della stessa sua opera.

  1. Un gruppo sociale giapponese segregato dalla società perché dedito ad attività considerate “impure”, come la conciatura della pelle e la macellazione degli animali.

Cosa ne pensate di questa piccola rubrica chiamata “Avvicinarsi alla cultura giapponese: 5 proposte di lettura“?

Scopri le altre 5 proposte di lettura:


    Heinz Beck diceva che la cucina non è mangiare. È molto, molto di più. Cucina è poesia. Per me la cucina è ben oltre le apparenze, è un gesto d'amore e così nascono le mie ricette insieme a tutte le foto correlate.Zelda's Kitchen è il blog di cucina attraverso libri, ricette e viaggi dal 2013.