Crea sito

Chan no yu, la cerimonia del tè e le sue origini

This page is also available in English

Il Cha no yu , letteralmente  deriva dalla frase “acqua calda per il tè” (茶の湯), conosciuto in Occidente come Cerimonia del tè, è un rito sociale e spirituale praticato in Giappone.

Murata Jukō, vissuto tra il 1423 e il 1502, è considerato il vero fondatore della cerimonia del tè giapponese, creò l’origine dello stile wabi-cha trasformando il rito cinese , in una cerimonia giapponese autonoma.

Sen no Rikyū stabilì quattro principi costitutivi della cerimonia del tè, che sono: armonia, rispetto, purezza e tranquillità.

Questi principi non riguardano soltanto il rapporto tra i partecipanti alla cerimonia, e in particolare tra ospite e invitato, ma anche gli oggetti utilizzati e la scelta del cibo che viene consumato prima del tè.

La cerimonia del tè si divide in tre momenti distinti come
Kaiseki un pasto leggero consumato prima del tè; Koicha il tè denso;Usucha il tè leggero.Risultati immagini per matcha

“quando si preparano le foglie di tè, sono necessarie un’affinità particolare con l’acqua e il calore, una tradizione di ricordi da evocare, un modo tutto personale di offrire una storia.” (Okakura)

La stanza, detta chashitsu (茶室), può essere anche di pochi tatami, le finestre sono schermate e la luce filtra sommessa conferendo un alone di particolare fascino a ogni elemento.Il maestro è inginocchiato e durante la preparazione, l’ospite viene lasciato nel tokonoma,  composizione floreale e un rotolo (una calligrafia, un dipinto, un haiku) appeso alla parete.

Durante la cerimonia del tè viene offerto il matcha, tè verde denso, molto amaro e verde smeraldo; prima di porgere il tè viene offerto un dolcetto ( tipo il mochi ) da sciogliere in bocca che attenua il gusto amaro proprio del matcha.

La tazza nella quale viene servito il tè viene ruotata lentamente nel palmo della mano di 45° per tre volte prima di bere, questo per in modo che la tazza sia di fronte al viso di chi lo sta preparando e la decorazione principale esterna sia di fronte all’ospite.Gli utensili utilizzati per la cerimonia del tè sono:

  • Chasen, frullino di bambù lavorato a mano.
  • Chawan, tazza molto ampia per preparare l’infusione del matcha.
  • Chashaku, cucchiaino di bambù per mettere il matcha nella tazza.

Se l’arte della cerimonia del tè vi è piaciuto, non potete perdervi il consiglio di lettura ovvero Madame Butterfly. L’utilizzo del matcha da parte delle Geishe  infine se amate soprattutto arte e tradizione non potete non amare Miyajima, una piccola isola sacra al largo della baia di Hiroshima

Ti è piaciuto il post? Condividilo nei tuoi social!

Segui su altri social come Instagram e iscriviti sul gruppo! Ti aspetto.

 

Pubblicato da Appunti di Zelda

Hi! I'm Zelda! Classe 99' Scrivo di letteratura e cucina orientale. Consiglio tè, tisane e infusi.Perennemente persa tra le nuvole, sognatrice di un paese chiamato Giappone e tipica sushi lover!