Lei
Libri e Fumetti

Blog Tour: Recensione – Lei di Nicolò Targhetta

Siamo arrivati alla conclusione di questo blog tour, oggi ci occupiamo della recensione del romanzo Lei di Nicolò Targhetta.

Lei di Nicolò Targhetta

Lei
  • Titolo: Lei
  • Autore: Nicolò Targhetta
  • Editore: Becco Giallo
  • Data uscita: 18/06/2020
    Pagine: 256
  • Genere: Narrativa contemporanea, Narrativa italiana
  • Link di acquisto: Qui

Lei ha trent’anni, un lavoro frustrante che sta cominciando ad amare e un fidanzato frustrante che forse non ama più. In pochi giorni li perde entrambi e si ritrova da sola a doversi tenere a galla in una nuova quotidianità fatta di colloqui di lavoro, notti insonni e ambizioni ridimensionate.

Incastrata in un mondo che pare sfocato, dove gli unici interlocutori sembrano essere gli oggetti, tra le paranoie di un poster di Kurt Cobain e il sarcasmo di Agatha Christie per i suoi appuntamenti su Tinder, Lei prova a ritrovare il sentiero. Ammesso che un sentiero ci sia mai stato.

Lei

 Era una fallita. Un’ex. Un’ex ragazza, un’ex lavoratrice, un’ex persona. A trent’anni non era niente di quello che avrebbe dovuto essere alla sua età, niente di quello che era stata fino ad appena qualche mese prima. Non aveva prospettive, un mutuo, risparmi per l’anticipo di un affitto figuriamoci per l’anticipo di una casa.

In meno di sei mesi aveva mandato la sua vita a puttane, riuscendo nell’impresa di tornare alla prima casella del gioco. E se all’inizio aveva pensato niente di grave, ce l’ho fatta una volta, ce la posso fare ancora, adesso si sta rendendo conto che c’è il rischio che non la facciano più giocare. Tutte le cose che prima succedevano con grande semplicità, ora hanno smesso di succedere.

Dorme sul divano letto e sa che  un bel giorno, un giorno opaco ma non troppo distante si troverà definitivamente i margini di tutto, lontano dall’azione. E quel giorno si sentirà come quando in cortile erano dispari e le toccava guardare gli altri giocare. Terrorizzata all’idea di non saper partecipare più.

Lei è la storia di una trentenne come tante (e altri). Lei è alla fine di una convivenza di cinque anni e si trova improvvisamente sola, costretta a dover rivoluzionare nuovamente la sua vita e trovare un escamotage per non tornare nuovamente dalla madre. A questo si aggiunge anche diverse coincidenze, come la perdita del lavoro e un disperato e delusione tra un colloqui e un altro.

Come sopravvivere a questi dubbi e incertezze? Accanto a Lei, un accappatoio, un Buddha, piante, pillole, una barra, il buio, un menù del cinese e una fototessera. Un dialogo continuo con tutti loro che la rendono più consapevole, triste, allegra, la incoraggiano, la avviliscono che la fanno mettere in dubbio la sua salute mentale.

Lei è la protagonista, senza nome, una ragazza qualunque alle prese con la modernità e una società particolare dove si viene oppressi con l’ansia e le preoccupazioni di poter dire di arrivare a fine giornata.

Nicolò Targhetta con questa storia ci fa conoscere il simbolo di una generazione confusa, smarrita e dubbiosa.

Lei, aveva programmato tutto: un lavoro fisso, una famiglia, una convivenza stabile. Ma non sempre le cose vanno bene o come ci aspettiamo ed è allora che bisogna rimborcasi le maniche e fare i conti con la vita ricominciando tutto da capo. Tutti partiamo con l’idea di programmare qualsiasi cosa, ma infondo ci rendiamo conto che non abbiamo il controllo sulle nostre azioni e sopratutto sulla nostra vita.

E queste sono solo alcune sfide che un trentenne, ma anche un quasi- trentenne ma anche un qualsiasi individuo deve affrontare. Sono tante le responsabilità e pretese che ci spingono spesso verso un crollo emotivo o vitale. E ti chiedi se tutto quello fatto sino adora vale la pena.

Lei è un libro schietto, ti sbatte semplicemente la realtà dei fatti, non è classico romanzo che ti insegna uno stile di vita. E’ un racconto semplice e ironico di quelli in cui ti racconta la storia di una persona di tutti i giorni e di quello che almeno una volta nella vita, anche voi avrete provato.

E queste sono solo alcune delle sfide che un trentenne, ma anche un quasi-trentenne, si trova davanti. Un guazzabuglio di responsabilità e pretese che lo spingono spesso verso un burnout professionale ed emotivo. Pressioni diverse da fronti multipli che sono difficili da comprendere se non li vivi in prima persona.

Lei, è una ragazza dalle mille sfaccettature. Ci fa ridere, incazzare, capire, sognare e ricordare una parte della nostra adolescenza. E’ un romanzo che tocca diversi temi, che fa parte di noi e ci sbatte in parte una verità che può viverla chiunque.

Rassegnata apre gli occhi e vede il Capodoglio delle Sette del mattino. Si è spiaggiato sopra il suo sternom e la scruta con sguardo docile. Dormito bene? – Domanda il Capodoglio delle Sette del mattino. No


Un ringraziamento speciale a  Becco Giallo per avermi omaggiata della copia digitale.

Lei

Le tappe del blog tour di Lei di Nicolò Targhetta:

  • Presentazione Blog Tour, Qui
  • Let’s Play – Canzoni per Lei, Qui

Sono Zeldaゼルダ,classe 1999, studentessa di Lingue e Culture Moderne. Amante di fumetti, manga, graphic novel. Gioco ad un po' di tutto, ma tendo a prediligere titoli retro e horror, psicologici e indie. I due titoli del cuore sono The Legend of Zelda e FFVII. Dal 2016 mi occupo di Appunti di Zelda uno spazio nerd dal punto di vista di una ragazza.