5 mostre da non perdere a Genova

5 mostre in una città da Hayez a Hitchcok e altri grandi artisti sono in mostra fino al prossimo anno!

5 mostre da vedere assolutamente a Genova

Sognare il Settecento. Abiti e arti decorative del XVIII secolo nelle collezioni genovesi ottocentesche

5 mostre

Una mostra presenta la raccolta di Giuseppe Zerega nel più ampio contesto della storia del collezionismo a Genova nel XIX secolo. Inoltre particolare attenzione nel percorso espositivo è data alle raccolte della famiglia Luxoro e quella del Console britannico Montague Yeats Brown.

  • Orari: da novembre a marzo da martedì a venerdì dalle 9.00 alle 18.30. Sabato e domenica dalle 9.30 alle 18.30. Lunedì chiuso. Da aprile a ottobre martedì, mercoledì, giovedì dalle 9 alle 19; venerdì dalle 9 alle 21; sabato e domenica dalle 10.00 alle 19.30. Lunedì chiuso. La biglietteria chiude un’ora prima.
  • Mostra in corso dal 6 dicembre 2019 al 26 aprile 2020

Il secondo principio di un artista chiamato Banksy

A Palazzo Ducale vanno in mostra opere e oggetti originali dell’artista britannico come dipinti a mano libera della primissima fase della sua carriera e numerosi stencil.

5 mostre

Orari: da martedì a domenica dalle 10 alle 19 (la biglietteria chiude un’ora prima). Lunedì chiuso.
Mostra in corso dal 23 novembre 2019 al 23 marzo 2020
Telefono: +39.010.8171600
E-mail: [email protected]
Sito webPalazzo Ducale

Alfred Hitchcock nei film della Universal Pictures

5 mostre

A Palazzo Ducale apre in autunno una mostra che presenta 70 fotografie e contenuti speciali provenienti dagli archivi della Major americana che conducono il pubblico nel backstage dei principali film di Hitchcock.

  • Orari: da martedì a venerdì dalle 15 alle 19; sabato e domenica dalle 11 alle 19 (la biglietteria chiude un’ora prima). Lunedì chiuso.
  • Telefono: +39.010.8171600
  • Mostra in corso dal 14 novembre 2019 al 8 marzo 2020
  • E-mail: [email protected]
  • Sito webPalazzo Ducale

Cinepassioni. Storie di immagini e collezionismo in mostra

5 mostre

La mostra nasce con l’intento di far conoscere al pubblico tre grandi raccolte, in gran parte inedite, che vanno dalle origini della storia del cinema a oggi. Si tratta della raccolta Cineteca D.W. Griffith, fondata da Angelo Humouda, la Collezione intitolata a Stefano Pittaluga e la Collezione Cine Ciak; tutte nate da un connubio di passione cinefila e ricerca storica.

  • Orari: da lunedì a domenica dall 10 alle 19
  • Mostra in corso dal 13 aprile 2018 al 19 gennaio 2020
  • Telefono: +39.010.5574836
  • E-mail[email protected]

Anni Venti in Italia, L’età dell’incertezza

Un viaggio attraverso le arti plastiche e pittoriche per leggere, interpretare e comprendere il periodo che va dalla fine della prima guerra mondiale alla crisi di Wall Street

La Belle Époque lascia spazio alla definizione di un nuovo avvento culturale, che in Italia si identifica con la politica totalitaria del fascismo. Un periodo complesso che nelle arti figurative si esprime in un’ampia varietà di espressioni. Gli anni Venti, spesso identificati come ruggenti e sfavillanti, raccolgono anche un grande senso di inquietudine che in campo pittorico trova forme in enigmatiche rappresentazioni e nell’esplorazione tra l’onirico e l’irrazionale.

  • Orari: da martedì a domenica dalle 10 alle 19 (la biglietteria chiude un’ora prima). Lunedì chiuso.
  • Mostra in corso dal 5 ottobre 2019 al 1 marzo 2020
  • Telefono: +39.010.8171600
  • E-mail: [email protected]
  • Sito webPalazzo Ducale

Pubblicato da Appunti di Zelda

Nata alla fine degli anni novanta nel mese dove la primavera è nel suo massimo splendore. Mi nutro di letteratura orientale e adoro leggere graphic novel. Amo passare il mio tempo nei musei,librerie e mostre. Aspiro a diventare una brava fotografa e una giornalista. Scrivo per Appunti di Zelda, il mio piccolo angolo dove parlo di viaggi, eventi e cultura.