Crea sito

3 Ricette da provare con il porro

Il porro fa parte della stessa famiglia delle cipolle ovvero delle Liliaceae ed è un ortaggio conosciuto da più di tremila anni. Viene utilizzato da sempre nella cucina asiatica e si dice che i Romani lo considerassero un alimento altamente afrodisiaco. E’ un ortaggio che si trova tutto l’anno in commercio ma spicca maggiormente nel periodo a cavallo tra novembre e febbraio.

I fiori sono verde chiarissimo, quasi bianchi, e formano un ombrello fiorito che si sviluppa al secondo anno della pianta. Originario delle zone mediterranee, il porro viene coltivato ampiamente anche in zone a climi più freddi. A differenza di aglio e cipolla, il suo bulbo non cresce sotto terra.


Ricco di vitamina A,K e C, oltre a ferro e magnesio (utili per il sistema nervoso), è indicato per chi debba abbassare il colesterolo nel sangue. Povero di grassi è un ottimo alimento per chiunque segua una dieta ipocalorica e disintossicante. Vediamo le ricette consigliate per questo ingrediente.


Crêpes di porri e funghi

In una casseruola fate stufare per qualche minuto dei porri e dei porcini freschi o surgelati, aggiungete della besciamella, della noce moscata, sale e due cucchiai di Parmigiano Reggiano. Infine guarnite le crepes con il ripieno e fatele dorare in forno per quache minuto.

Plumcake salato

Lavate sotto l’acqua i porri, eliminate la radice e taglia la parte verde. Proseguite con il taglio a fettine e versate in una casseruola con acqua salata e lasciateli cuocere fino a quando non saranno morbidi. Rompete 3 uova in una ciotola e sbattile con una frusta e aggiungi il prosciutto a pezzettini. Sempre mescolando aggiungi il latte, l’olio e infine la farina ed il lievito e sbatterli finché il composto non sarà omogeneo. Versate il composto nella forma ideale e infornate
per circa 35-40 minuti a 180°.

Pollo o manzo con porro saltati con salsa terayaki

Tagliate la carne a bocconcini e il porro a grossolanamente. In una padella oleata inserite gli ingredienti appena tagliati con il mirin e la salsa di soia e fateli saltare per cinque minuti e infine servite caldi.

Pubblicato da Appunti di Zelda

Ciao, sono Federica, fin da bambina ho sempre amato viaggiare, il cibo speziato e la letteratura. Ho deciso di aprire "Appunti di Zelda" per condividere e conservare tutti i miei viaggi,recensioni di letteratura e ricette con passione.